/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 23 aprile 2019, 09:06

Frabosa Soprana in lutto: addio all'albergatore Sandro Rulfi

Classe 1944, si è spento lunedì 22 aprile presso il nosocomio di Cuneo, in seguito a un breve ricovero. Era anche presidente onorario dell'ATL del Cuneese e vicepresidente di Federalberghi Piemonte. Domani i funerali

Sandro Rulfi

Sandro Rulfi

I suoi occhi raccontavano Frabosa Soprana e riflettevano l'amore per una terra, la Granda, per cui tanto si è speso e che tanto gli ha restituito.

Quest'oggi l'intera provincia piange la scomparsa di Alessandro Rulfi, per tutti Sandro, titolare del residence "Gildo" e non solo: vantava una lunga militanza nell'ATL del Cuneese, della quale attualmente rivestiva l'incarico di presidente onorario ed era vicepresidente di Federalberghi Piemonte.

Un'esistenza totalmente votata all'espansione del settore turistico, nella quale Rulfi ha sempre creduto ciecamente: non era raro sentirlo discorrere circa l'enorme potenziale dell'aeroporto di Levaldigi e delle opportunità che il territorio è tuttora in grado di offrire ai suoi visitatori.

Ex amministratore delegato della Frabosa Ski 2000, l'uomo, classe 1944, si è spento lunedì 22 aprile, giorno di Pasquetta, presso l'ospedale di Cuneo, in seguito a un breve ricovero.

Commosso il ricordo di Paolo Bongioanni, direttore dell'ATL del Cuneese: "Se n'è andato anche Sandrino, l'uomo a fianco del quale ho camminato per un bel po' di anni della mia vita professionale. L'uomo umile, che non parlava tanto e che voleva bene alla sua terra, che per la sua terra lavorava; quello della stagione dei dépliant e delle fiere, quello che, quando andavo a Genova o a Milano, i tour operator mi dicevano: 'Quando torni in provincia di Cuneo salutami Gildo'. Buon viaggio, amico mio".

Gli fa eco il presidente dell'ATL del Cuneese, Mauro Bernardi: "Non è mai piacevole quando a spegnersi sono persone in gamba come te, Sandro. Abbiamo condiviso un percorso professionale molto intenso, nel quale la passione per il lavoro e per il territorio ti hanno sempre contraddistinto. Ti ricorderemo anche, e soprattutto, per la tua umiltà e bontà d'animo. Che la terra ti sia lieve, buon viaggio Sandro".

Alle 14.30 di domani, mercoledì 24 aprile, è in programma l'ultimo saluto a Sandro, nella chiesa frabosana di San Giovanni Battista.

Rulfi lascia la moglie Gianna e le figlie Francesca e Roberta.

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium