/ Cronaca

Cronaca | 23 aprile 2019, 11:15

Il Suv sotto pignoramento reimmatricolato all’estero: Municipale di Bra lo sequestra e ritira la patente alla conducente

Altre due auto circolavano prive di copertura assicurativa. Il conducente di una Mini esibisce un tagliando apparentemente regolare, ma controlli rilevano che per quel veicolo non era stata emessa alcuna polizza

Il Suv sotto pignoramento reimmatricolato all’estero: Municipale di Bra lo sequestra e ritira la patente alla conducente

Continuano i servizi mirati svolti dal Comando della Polizia Municipale di Bra per prevenire e reprimere le più frequenti violazioni del Codice della Strada in particolare la guida in stato di ebbrezza, la circolazione con veicoli non assicurati e non revisionati, gli eccessi di velocità, l'uso del cellulare alla guida, l'omesso utilizzo delle cinture di sicurezza e dei dispositivi per ritenuta per i minori e la normativa relativa alla circolazione dei veicoli immatricolati all'estero e condotti da residenti in Italia.

Proprio rispetto a quest’ultima normativa, l'altra notte una pattuglia della Polizia Municipale ha sottoposto a controllo un Volkswagen Touareg immatricolato all'estero, ma condotto da una persona residente in Italia da tempo.
Dai controlli svolti sul veicolo è emerso che il Toaureg, sebbene reimmatricolato all'estero, risultava ancora immatricolato in Italia e non era stata fatta la radiazione finalizzata alla definitiva esportazione.
Inoltre, gli agenti hanno accertato che sul veicolo (con targa italiana) pendeva un provvedimento di pignoramento che i proprietari, forse, credevano di poter eludere attraverso la reimmatricolazione all'estero.
Il veicolo è stato così sottoposto a fermo amministrativo e le targhe straniere sono state rimosse e trasmesse alla Motorizzazione di Cuneo.  
Alla conducente, poi, è stata la patente di guida perché non aveva provveduto a convertirla nel rispettivo documento di guida italiano entro due anni dall'acquisizione della residenza.

Sempre nell'ambito dei controlli, un altro veicolo, una Hyundai, è stata sottoposta a fermo amministrativo in quanto sorpresa in circolazione sebbene già sottoposta, a febbraio 2018, al provvedimento di sospensione dalla circolazione per omessa revisione.

Due invece sono le auto sottoposte a sequestro amministrativo per mancanza di assicurazione, una Honda Accord e una Mini Cooper, entrambe prive di assicurazione da circa 4 mesi.

In particolare, il conducente della Mini Cooper, all'atto del controllo, ha esibito un tagliando assicurativo apparentemente regolare ma dai controlli svolti tramite l'agenzia di assicurazioni, è emerso che non esisteva alcuna polizza per quel veicolo.
Gli agenti, oltre ad aver posto sotto sequestro il veicolo, hanno acquisito anche la denuncia-querela presentata dalla proprietaria dell’auto per il reato di truffa, aspetto sul quale sono iniziate specifiche indagini della Polizia municipale. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium