Eventi - 24 aprile 2019, 15:56

A Savigliano arriva il libro “Ferrovie nel Piemonte preunitario”

Sarà presentato dall'aiutore Giulio Guderzo

A Savigliano arriva il libro “Ferrovie nel Piemonte preunitario”

 

Giovedì 9 maggio, alle ore 18 presso il Museo Ferroviario Piemontese (via Coloira, 7- Savigliano) sarà presentato il libro di Giulio Guderzo “Ferrovie nel Piemonte preunitario” (Hoepli editore). Durante l’incontro con l’autore interverranno Franco Corbella e Claudio Demaria coordinati da 

L’opera si addentra nelle vicende storiche del Piemonte preunitario, prendendo in esame la storia della diffusione della ferrovia sul territorio italiano, prima e dopo l’Unità del 1861.

Il Piemonte degli anni precedenti l’unità nazionale era all’altezza dei paesi europei più sviluppati, in gran parte grazie alla rivoluzione dei trasporti, iniziata con le strade rotabili in epoca napoleonica e poi proseguita con la costruzione delle ferrovie.

Le strade ferrate, sinonimo, nell'Ottocento, di “modernizzazione”, erano inserite in un preciso progetto di rinnovamento e sviluppo come indispensabili vie di collegamento tra la capitale subalpina e il porto genovese, poi collegato con il lago Maggiore e con l’apertura dei tunnel di collegamento con l’Europa: un processo di cui il Piemonte, con la politica di Cavour e dei suoi predecessori al governo, è stato il cardine che portò come esito finale all’unificazione.

La diffusione delle ferrovie è una vicenda di innovazione tecnica e sociale ricostruita nelle sue diverse fasi, dal dibattito fra politici, tecnici e amministratori, al lavoro sul terreno di ingegneri, imprenditori, operai, fino alla successiva gestione in tempi segnati da guerre lontane e vicine.

Il testo è accompagnato da immagini che aiutano a comprendere in modo esaustivo come, nonostante gli ostacoli naturali del territorio, si riuscì a realizzare e concepire il progetto.

Le note abbondanti, un ricco capitolo statistico, indici accurati dei nomi di persone e luoghi rendono infine il volume di agevole lettura.

Nella presentazione il prof. Guderzo, docente di Storia del Risorgimento presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Pavia dal 1976 al 2005 e dal 2010 professore emerito, sarà affiancato da Franco Corbella, esperto di locomotive e curatore della sezione del volume dedicata alle medesime e da Claudio Demaria, presidente del Museo Ferroviario Piemontese.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
SU