/ Attualità

Attualità | 25 aprile 2019, 10:05

Caramagna Piemonte, approvato il rendiconto 2018: sarà un'estate di importanti lavori

Durante il consiglio sono stati proiettati i numeri dell’avanzo, che è stato ripartito secondo i programmi della maggioranza e ascoltando alcuni suggerimenti della minoranza

Caramagna Piemonte, approvato il rendiconto 2018: sarà un'estate di importanti lavori

Nello scorso consiglio comunale, convocato per mercoledì 24 aprile, è stato approvato con i voti della maggioranza e l’astensione del gruppo di minoranza il rendiconto della gestione economico-finanziaria del 2018, con l’accertamento di un avanzo economico di trecentoquarantamila euro, da quest’anno di nuovo interamente spendibili, senza vincoli di bilancio e restrizioni contabili.

Durante il consiglio sono stati proiettati i numeri dell’avanzo, che è stato ripartito secondo i programmi della maggioranza e ascoltando alcuni suggerimenti della minoranza.

La voce più grande è stata dedicata al rifacimento dei marciapiedi nel borgo Rovarino, (125000 euro) dove l’amministrazione ha già provveduto nei mesi scorsi al rifacimento dell’impianto di illuminazione pubblica stradale. Verranno interamente rifatti i marciapiedi, e realizzato un tratto di nuovo marciapiede sul lato ovest verso il canale irriguo.

Per le asfaltature delle strade comunali verranno stanziati 50000 euro e i tratti di strada interessati saranno Strada Collaretto (cavalcavia autostradale), Strada Gangaglietti-Tettisotto, Via Lamberti nei pressi della Chiesa di San Biagio, la curva di via Cesare Battisti nei pressi dell’incrocio con via Nuova Rivocaldo.

40000 euro verranno impiegati per il secondo lotto della riqualificazione dell’arredo urbano, su Piazza Castello, San Rocco e fine via Ornato.

50000 euro sono stanziati per la sistemazione dell’area ecologica, il suo ampliamento e messa a norma secondo le normative attuali.

75000 euro restanti verranno così suddivisi: 13000 euro per la segnaletica stradale, soprattutto quella orizzontale (parcheggi, attraversamenti pedonali, ecc); 40000 euro per la manutenzione del patrimonio comunale in modo particolare degli alloggi e i restanti 22000 euro per la sistemazione della viabilità e dei parcheggi in prossimità degli accessi delle scuole su Piazza Castello, ascoltando le proposte dei giovani di Estadò che hanno elaborato alcune idee in merito insieme all’assessore Sabrina Ingaramo e ai consiglieri Carlo Giordana e Gianfranco Becchio.

"Gli uffici - dichiara il sindaco Maria Coppola - coordinati dal segretario comunale sono impegnati con le procedure di gara e di affidamento dei lavori e delle forniture, che verranno eseguiti durante l’estate approfittando della bella stagione". "Intendo ringraziare tutti i consiglieri comunali e la giunta per le proposte costruttive che hanno portato a progettare prima ed eseguire adesso le opere in programma, che andranno a soddisfare le esigenze di tutti i caramagnesi”.

Finalmente riusciamo a programmare dei lavori con più serenità e concretezza - dichiara il vicesindaco Marco Osella - potendo, dopo anni di vincoli assurdi di bilancio, impegnare interamente l’avanzo di amministrazione che sarebbe stato ancora più alto se non avessimo già utilizzato 60000 euro per il cofinanziamento dei lavori di rifacimento dell’impianto di illuminazione pubblica comunale, avendo vinto il bando regionale POR FESR 2014/2020 che ci permetterà di sostituire e mettere a norma gran parte degli impianti partendo da quelli più vecchi e delle frazioni. La Regione Piemonte ci ha assegnato un contributo di 260000 euro a fronte come già detto di un nostro cofinanziamento per un totale di 320000 euro di opere. Anche questi lavori partiranno a fine estate con una procedura di gara più complessa visti gli importi a base d’asta".

"Il nostro è un bilancio solido e sano - dichiara l’assessore al Bilancio Luigi Chiaraviglio - , che ci permetterà ancora degli investimenti con le entrate correnti accertate in corso d’anno. Potremo realizzare alcune piccole opere che saranno necessarie e alcune emergenze che sempre sono dietro l’angolo. Questo rendiconto dimostra anche che questa amministrazione ha saputo programmare, progettare quando era ora e anche andare a cercare finanziamenti extra bilancio partecipando a bandi regionali e nazionali".

Ci ricorda l’assessore all’ambiente Dario Colombano che "con il contributo ministeriale del dicastero degli Interni del 10 gennaio 2019 di 50000 euro (fascia dei comuni 2000/5000 abitanti) finalizzati a messa in sicurezza del patrimonio comunale in genere verrà realizzata una scogliera in pietra sul canale lato ovest del quartiere Rovarino. I lavori sono già stati affidati e partiranno come richiesto tassativamente dal ministero entro il 15 maggio".

Possiamo proprio dire - conclude il sindaco - che sarà un’estate intensa di lavori, che magari provocheranno qualche piccolo disagio alla viabilità ma siamo sicuri che renderanno il nostro paese più bello, attraente e sicuro”.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium