/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 26 aprile 2019, 15:01

Al via la campagna di crowdfunding per il Life 2.0, la festa di Verzuolo dedicata alla sicurezza stradale

L’evento giunto alla sua sedicesima edizione si terrà a Verzuolo tra il 31 maggio e il 2 giugno. Le donazioni si potranno effettuare tramite il sito www.eppella.com/life2019

Al via la campagna di crowdfunding per il Life 2.0, la festa di Verzuolo dedicata alla sicurezza stradale

E’ stata lanciata dall’associazione Segnal’Etica nei giorni scorsi la campagna di crowdfunding per sostenere l’evento Life 2.0 attraverso il portale Eppela. L’evento giunto alla sua sedicesima edizione si terrà a Verzuolo tra il 31 maggio e il 2 giugno.
Le donazioni si potranno effettuare su sito https://www.eppella.com/life2019
Diverse le modalità con cui poter contribuire alla realizzazione della festa dedicata alla sicurezza stradale e per cui sono previste le seguenti ricompense. Con 5 euro si potrà ricevere un segnalibro sulla sicurezza stradale, con 10 euro lo sticker del Life 2.0, con 20 euro il filmato del teatro “Storie di Life”, con 50 euro tutti i premi seguenti più la shopper targato Life 2.0.

Chi donerà 80 euro riceverà tutti i premi seguenti e la maglietta targata Life 2.0, mentre con 100 euro di contributo si riceveranno tutti premi precedenti oltre all’invito a partecipare all’evento e salire sul palco per un ringraziamento pubblico. A chiunque parteciperà alla manifestazione verrà regalata la versione mp3 dell’inno del Life 2.0 “Insieme Ancora”.

Il Life for Flying ha avuto origine nel 2003 in seguito alla scomparsa sulla strada di due ragazzi verzuolesi diciassettenni, Fabrizio e Mattia.  Le famiglie e i loro amici hanno scelto di unirsi e creare questo evento per ricordare le loro vite e dare un senso alle nostre. L’obiettivo è quindi diventato negli anni quello di ridare valore e profumo alla vita stessa attraverso giochi, sport, unione, amicizie, preghiera, narrazioni e riflessioni.

“Abbiamo scelto per quest’anno” – si legge nella presentazione del progetto di crowdfunding – “di sensibilizzare i giovani riguardo la consapevolezza delle conseguenze che le loro scelte potrebbero avere su loro stessi e sul prossimo. Infatti abbiamo deciso di tornare ad occuparci delle scelte effettuate dal conducente durante l’atto di guida, davvero certi atteggiamenti alla guida non possono essere rimandati di pochi minuti quando l'automobile non è più in moto”.

L'intero raccolto verrà utilizzato per l'organizzazione dell'evento,  per le attività educative e l'affitto della tensostruttura, del service, del palco e delle varie attrezzature sportive.

Daniele Caponnetto

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium