/ Al Direttore

Che tempo fa

Cerca nel web

Al Direttore | 08 maggio 2019, 11:14

Ragazza si sente male in corso Nizza a Cuneo: "Abbiamo aspettato 15 minuti un'ambulanza"

A scriverci una signora, che ritiene il servizio del 112 non del tutto efficiente per le tante domande previste dal protocollo

Ragazza si sente male in corso Nizza a Cuneo: "Abbiamo aspettato 15 minuti un'ambulanza"

Buongiorno  Direttore,

domenica sera, facendo due passi dopo cena con mio marito in Cuneo, all’altezza di corso Nizza alta, mi sono trovata in una spiacevole situazione: una ragazza giovane non si è sentita bene ed era in stato di semi coscienza; una ragazza la teneva e un’altra, che credo passasse da lì per caso, stava già chiamando il 112.

Ci sono state molte polemiche sulle chiamate che arrivano al 112, e oggi sono convinta non sia un servizio del tutto efficiente.

Sicuramente gli addetti seguono un protocollo, molto scrupoloso, ma a mio avviso eccessivo, con mille domande prima di attivare la richiesta di intervento.

E’ vero che quando uno si trova ad attendere i minuti sembrano non passare mai… ma abbiamo dovuto attendere 15/20 minuti una ambulanza per il semplice fatto che il centralino cercava di capire la gravità della situazione (e intanto la ragazza continuava a dimenarsi in preda ad una crisi, non so bene da cosa fosse provocata, rischiando più volte di farsi male e l’unica cosa certa era l’assenza di coscienza).

A volte la celerità dell’intervento può salvare vite umane e le attese possono solo far perdere tale opportunità.

Sono stata volontaria di Croce Rossa anni or sono e la cosa certa che si è sempre fatto di tutto e il più veloce possibile per attivarsi, oggi mi è sembrato di vivere solo una complicazione del servizio di primo soccorso.

La saluto cordialmente

Massucco Lorenza

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium