/ Solidarietà

Che tempo fa

Cerca nel web

Solidarietà | 08 maggio 2019, 18:00

L’“Atlante dei Sapori” incontra il Castello di Bagnolo Piemonte, nel segno della solidarietà

Venerdì 10 maggio, alle ore 20, apericena “a base” di eccellenze enogastronomiche del territorio. Il ricavato della serata verrà devoluto all’Ipab bagnolese

Veduta panoramica del Castello Malingri di Bagnolo Piemonte

Veduta panoramica del Castello Malingri di Bagnolo Piemonte

Venerdì 10 maggio, alle ore 20, è in programma al Castello di Bagnolo Piemonte un’apericena a base di eccellenze enogastronomiche del nostro territorio.

I partecipanti a questa ‘merenda sinoira’, come forse si dovrebbe più correttamente definire utilizzando il nostro dialetto – spiegano gli organizzatori – potranno gustare alcuni tra i migliori prodotti della zona”.

Uno “spaccato enogastronomico” locale che l'Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, nell'ambito del progetto Monviso Occitan Valley Europe (Move), ha censito in una pubblicazione chiamata, non a caso “Atlante dei Sapori”.

Si tratta di una guida per orientare il consumatore tra le specialità gastronomiche degli oltre 60 comuni che hanno aderito a Move, il progetto di promozione turistica che vede capofila Saluzzo e che intende far conoscere il nostro territorio anche attraverso le sue prelibatezze.

Tra i produttori citati nell’Atlante vi sono anche quelli di Bagnolo Piemonte e Barge, che, come spiegano i promotori della serata “hanno consentito di realizzare questa bella iniziativa”.

L’affascinante cornice del Castello Malingri contribuirà di certo a presentare al meglio vini, birre, formaggi, carne, frutta ed erbe spontanee che saranno i veri protagonisti della serata, allietata dalle note di Alessandra Turri e Paolo Gambino, rispettivamente alla voce e al piano.

Tutti i produttori coinvolti, inoltre, daranno vita ad un piccolo “Mercato del Gusto” esponendo le loro prelibatezze acquistabili anche nell'occasione.

Infine – concludono gli organizzatori – occorre rimarcare il fatto che saremo ospiti del Castello di Bagnolo e buona parte dei prodotti saranno offerti. Tutto questo ci consentirà di devolvere parte del ricavato all’Ipab di Bagnolo Piemonte”.

Ni.Ber.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium