/ Sanità

Che tempo fa

Cerca nel web

Sanità | 10 maggio 2019, 17:01

Sabato in piazza Galimberti a Cuneo il camper attrezzato per la Giornata della Prevenzione Cardiovascolare

Organizzano il Rotary Club Cuneo 1925 ed il Rotary Club Cuneo Alpi del Mare. Sabato 11 maggio dalle 9 alle 16 sarà possibile effettuare visite con personale medico e infermieristico

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Le malattie cardiovascolari (M.C.V.) di natura aterosclerotica sono patologie croniche che possono svilupparsi in modo insidioso lungo l’intero arco della vita e che progrediscono generalmente verso stadi avanzati dal momento dell’esordio della sintomatologia.

Ancora oggi rappresentano la causa principale delle morti premature in Europa, nonostante negli ultimi decenni si sia registrata una considerevole diminuzione della mortalità cardiovascolare in molti paesi europei.

Si stima che oltre l’80% della mortalità totale per M.C.V. si verifichi attualmente nei paesi in via di sviluppo.

Le Malattie Cardiovascolari sono strettamente connesse allo stile di vita, in particolar modo all’uso di tabacco, alle scorrette abitudini alimentari, alla sedentarietà e allo stress psicosociale , tanto che l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato che oltre tre quarti della mortalità cardiovascolare globale può essere prevenuta mediante l’attuazione di adeguate modifiche dello stile di vita.

La prevenzione cardiovascolare, che rappresenta tuttora una delle maggiori sfide tanto per la popolazione generale quanto per i decisori politici e gli operatori sanitari, viene definita come una serie di azioni coordinate, a livello pubblico e individuale, volte a debellare, eliminare o ridurre al minimo l’impatto delle Malattie Cardiovascolari

Nell’approccio mirato alla popolazione ad alto rischio, le misure preventive hanno lo scopo di ridurre il livello dei fattori di rischio nei soggetti compresi nella fascia di rischio più elevata,siano essi individui senza MCV che individui con MCV nota.

Lo scopo fondamentale della prevenzione delle malattie C.V. (Angina pectoris,Infarto,Ictus consiste perciò nell'impedire lo sviluppo dei ben noti fattori di rischio cardiovascolare (FRC) di cui i più importanti sono: fumo, ipertensione arteriosa, ipercolesterolemia, sovrappeso, sedentarietà, diabete mellito,...

A tale scopo il Rotary Club Cuneo 1925 ed il Rotary Club Cuneo Alpi del Mare hanno organizzato la giornata della Prevenzione Cardiovascolare a Cuneo sabato 11 maggioin Piazza D. Galimberti.

Obiettivo principale è sensibilizzare la popolazione a modificare stili di vita non corretti, educare i bambini sin dall'età scolare alla prevenzione, riconoscere i fattori di rischio ( FRC ) modificabili e raccomandando quando necessario:

• l’astensione dal fumo di sigaretta,

• la pratica di un’attività fisica appropriata: almeno 30 min 5 volte alla settimana,

• di adottare una corretta alimentazione,

• di evitare il sovrappeso,

• di mantenere la pressione arteriosa meno /uguale a 135 85 mmHg,

• di mantenere i livelli di colesterolo totale meno di 5 mmol/l (200 mg/dl),

• mantenere livelli di glicemia ottimali

• evitare gli stress eccessivi.


L'attività di prevenzione si svolger dalle ore 9 del mattino sino alle ore 16. Sarà messo a disposizione :

  • Un Camper attrezzato, a due postazioni per gli accessi e le visite

  • due Elettrocardiografi

  • personale medico ed infermieristico

  • volontari tra i soci Rotariani

  • materiale cartaceo ed informatico, ecc.

Una breve intervista per individuare i FRC, la raccolta dell''anamnesi , la misurazione della pressione arteriosa, la visita medica cardiologica il calcolo del rischio globale ed eventuale elettrocardiogramma , verranno documentati e rilasciati all'interessato.

I coordinatori dell'evento sono: Luigi Fontana – Specialista in Cardiologia - Rotary Club Cuneo 1925 e Giuseppe Musumeci – Specialista in Cardiologia - Rotary Club Cuneo Alpi del Mare

I presidenti dei Club sono Luigi Salvatico – Rotary Club Cuneo 1925 e Giuseppe Malfi – Rotary Club Cuneo Alpi del Mare

Interverranno il Presidente del Progetto Salute Giuseppe Rinaldo Firpo (Rotary Novi Ligure) ed il Prof. Alberto Balberini ,Malattie Cardiovascolari (Rotary La Spezia) e tanti altri soci Rotariani, locali e non.


comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium