/ Solidarietà

Solidarietà | 11 maggio 2019, 14:31

A Cuneo si parla del progetto dedicato agli "Hikikomori", gli adolescenti a rischio di “chiusura relazionale”

Il pomeriggio di venerdì 17 maggio si terrà il workshop finale del progetto, aperto a tutti i cittadini, ragazzi e insegnanti, genitori e professionisti della salute, amministratori e volontari, per affrontare insieme questo problema emergente

A Cuneo si parla del progetto dedicato agli "Hikikomori", gli adolescenti a rischio di “chiusura relazionale”

Il progetto “Hikikomori, ragazzi chiusi alle relazioni reali” si pone l’obiettivo di attivare un sistema di protezione per gli adolescenti a rischio di “chiusura relazionale”, lavorando in più contesti: scolastico, familiare e tempo libero, e coinvolgendo non solo i destinatari diretti ma l’intera comunità. Nel nostro paese il ritiro sociale degli adolescenti, conosciuto anche come “hikikomori”, è un fenomeno recente ma in costante aumento. Si tratta di adolescenti che sviluppano una fobia nei confronti della scuola e a poco a poco smettono di frequentarla e di mantenere qualsiasi contatto sociale, per ritirarsi nella propria stanza, rifugiandosi nel mondo virtuale della rete. Riflettere su come prevenire il fenomeno, attraverso la costruzione di relazioni di fiducia con gli adulti e con i pari, appare sempre più cruciale.


Il pomeriggio di venerdì 17 maggio si terrà il workshop finale del progetto, aperto a tutti i cittadini, ragazzi e insegnanti, genitori e professionisti della salute, amministratori e volontari, per affrontare insieme questo problema emergente. 

Dalle 14.30 alle 19 presso il Varco e Auditorium Foro Boario, momenti in plenaria di condivisione dei risultati del progetto si alterneranno a laboratori esperienziali e a corner informativi, dove sarà possibile confrontarsi con gli esperti.

I laboratori affronteranno i seguenti temi: le relazioni tra pari, il corpo, i rapporti con i genitori ai tempi del web e la prevenzione del ritiro sociale. Saranno presenti i seguenti corner informativi: Spazio ascolto giovani AL34; Sportello genitori - Centro Famiglie; Mondo scuola; Ambulatori per la salute; Innovation box: di la tua!

Saranno inoltre presentati i risultati della ricerca “Essere adolescenti oggi”, cui hanno partecipato 1.112 ragazzi delle classi seconde di tutti gli Istituti superiori della città e proiettato il cortometraggio “Don’t walk alone”, realizzato dai ragazzi che hanno aderito al percorso di Innovation room. Al termine del pomeriggio, durante il rinfresco con accompagnamento musicale, si tireranno le fila dell’intensa giornata.

Al progetto del Comune di Cuneo, realizzato con il contributo della Fondazione CRC nell’ambito del bando Prevenzione e Promozione della Salute, partecipano come partner: l’ASL CN1, il Consorzio Socio Assistenziale del Cuneese, l’ITC Bonelli di Cuneo, la Cooperativa sociale Emmanuele, l’Ass.ne culturale ESSEOESSE.NET Onlus, l’Associazione Fiori sulla luna, l’Istituto di ricerca e formazione Eclectica.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium