/ Attualità

Attualità | 16 maggio 2019, 15:15

"Ecco l'immigrato di turno": scivolone di un giurato al "Suono delle Scuole" di Mondovì (VIDEO)

A pronunciare la frase è stato Gianluigi Carlone, fondatore della Banda Osiris, in riferimento all'entrata in scena durante l'esecuzione di un brano di due studentesse-cantanti di colore della band dell'istituto "Cigna-Baruffi-Garelli". L'amministrazione comunale prende le distanze dall'infelice dichiarazione

"Ecco l'immigrato di turno": scivolone di un giurato al "Suono delle Scuole" di Mondovì (VIDEO)

"Colpo di scena nel secondo pezzo... Solito colpo di scena dell'immigrato di turno che entra... Che adesso va di moda...": questo è il commento che ha scatenato la polemica durante il "Suono delle Scuole", contest canoro fra gli istituti superiori della città di Mondovì, indirizzato da un giurato, Gianluigi Carlone, fondatore della Banda Osiris, a due studentesse-cantanti di colore della band dell'istituto "Cigna-Baruffi-Garelli".

Immediata la reazione del pubblico in sala, che attraverso i fischi e un mormorio di netta disapprovazione ha immediatamente reagito all'infelice dichiarazione del giurato, alla pari dell'amministrazione comunale del capoluogo monregalese, che nella giornata odierna ha diramato la seguente nota: "L'amministrazione comunale ha appreso la notizia dello spiacevole accaduto occorso nella prima serata de 'Il Suono delle Scuole'. Stigmatizziamo profondamente l'affermazione del giurato, dalla quale prendiamo le distanze in maniera ferma e decisa e formuliamo la solidarietà della città intera a chi ha dovuto subire questa spiacevole situazione".

Sconcerto anche fra i componenti della band, come si vede nel filmato della serata a partire dal minuto 1.13.36, con le due ragazze oggetto del commento di Carlone che si sono scambiate uno sguardo neanche troppo difficile da tradurre a parole.

Uno scivolone probabilmente non voluto, con lo stesso giurato che ha immediatamente chiarito che "si trattava di una battuta, di una provocazione": il vero problema è che non ha fatto ridere nessuno.

 

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium