/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 16 maggio 2019, 17:28

"Il tempo del sole a Saluzzo" un seminario sulle meridiane della città

Domani venerdì 17 maggio all’antico palazzo comunale. Verrà presentato il censimento dei quadranti solari: sono 108 a Saluzzo. Il seminario è valido per i cediti formativi di architetti e geometri

Saluzzo, una delle meridiane censite

Saluzzo, una delle meridiane censite

 

Sono già una novantina gli iscritti al seminario di domani, venerdì 17 maggio  all’antico palazzo comunale ( dalle 14,30).

“Il tempo del sole a Saluzzo” è il titolo dell’incontro a cura dell’ architetto Fabio Garnero della Solaria Opere, dell’architetto Adriano Rossi del comune di Saluzzo e Sonia Damiano dell’ufficio Beni culturali della Diocesi.

Verrà presentato il censimento delle meridiane effettuato da Garnero lo scorso anno, che ha segnalato un patrimonio gnomonico di 108 quadranti solari, sparsi sul territorio comunale: dalla  meridiana più antica datata 1597 a Casa Cavassa, alla più curiosa sulla parete del convento di San Giovanni, che si affaccia sul chiostro, dove sono rappresentati i venti dominanti.

"Il seminario – spiega Garnero - affronta il tema della conservazione dei quadranti solari, opere d’arte che accompagnano da millenni la vita dell’uomo. La gnomonica è arte e scienza al tempo stesso utilizzata spesso in architettura, dalla più antica alla moderna. Si farà cenno all’esperienza nella materia della conservazione del patrimonio gnomonico sui Beni Culturali Ecclesiastici della Diocesi  saluzzese, nonché sui  principali strumenti per la tutela del patrimonio storico e delle aree di interesse ambientale artistico e documentario della città".

Il percorso è finalizzato alla promozione e salvaguardia del patrimonio culturale, vuole fornire elementi di conoscenza sul recupero e la conservazione dei quadranti solari e dare indirizzi sulle scelte metodologiche da adottare.

Il seminario, aperto al pubblico ha il patrocinio dell'Ordine degli Architetti e del Collegio Geometri di Cuneo ed è valido ai fini dei crediti formativi. Iscrizione anche sul posto. E' inserito nel programma Start/Storia Arte Saluzzo e fa parte del progetto  "Saluzzo città storica e del paesaggio".

 

vilma brignone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium