/ Cuneo e valli

Che tempo fa

Cerca nel web

Cuneo e valli | 16 maggio 2019, 11:15

Arriva la fibra ottica a Castelletto Stura: il Comune ha dato il via libera a Isiline Spa per portare la fibra ottica su tutto il territorio comunale

Il Comune dopo aver vinto WI-FI4EU, il bando europeo per la connettività degli spazi pubblici, ha dato il via libera a Isiline per connettere alla fibra ottica centro e frazioni

Da sinistra: Davide Castellino (consigliere comunale), Massimo Mellano (direttore Isiline Spa), Battistino Pecollo (sindaco di Castelletto Stura) e Alessandro Dacomo (consigliere comunale)

Da sinistra: Davide Castellino (consigliere comunale), Massimo Mellano (direttore Isiline Spa), Battistino Pecollo (sindaco di Castelletto Stura) e Alessandro Dacomo (consigliere comunale)

Partiranno nelle prossime settimane i lavori di collegamento wifi ad alta velocità libero e gratuito che interesserà 15 postazioni di interesse pubblico individuate dal Comune di Castelletto Stura, nello specifico: il municipio, la biblioteca, le scuole, l’area sportiva, i parchi gioco, il circolo Acli, il cimitero, le piazze Italia, Regiment e Nuova, oltre al concentrico di Riforano.

L’intervento, che verrà realizzato dalla saluzzese Isiline Spa, è stato reso possibile dal fatto che Castelletto Stura è risultato uno dei 242 Comuni d’Italia (27 in Piemonte) che hanno vinto “WI-FI4EU – Promozione della connettività Internet nelle comunità locali”, il primo bando europeo che permette d’installare gratuitamente la rete wifi negli spazi pubblici, finanziando con un contributo di 15 mila euro l’accesso a Internet di alta qualità nei principali centri della vita comunitaria.

Nei giorni scorsi, inoltre, il Comune di Castelletto Stura ha dato il via libera a Isiline Spa per portare la fibra ottica su tutto il territorio comunale. L’azienda saluzzese che fornisce servizi di rete, data center e voce portando Internet alle famiglie e alle aziende piemontesi, collegherà infatti in fibra ottica 1000 Mega (FTTH) le case e le aziende del concentrico di Castelletto Stura e, dove possibile, anche le abitazioni esterne al concentrico e le frazioni, mentre le case restanti saranno connesse tramite la fibra ottica misto rame (FTTC), ovvero con il cavo di rame che collega le abitazioni alle cabine bordo strada, il tutto senza effettuare nuovi scavi se non per poche decine di metri ma utilizzando passaggi sotterranei già esistenti.

Siamo contenti di poter dare un contributo per far superare il digital divide e far uscire dall’isolamento il territorio di Castelletto Stura, che con l’arrivo della fibra ottica e del wifi free entra a far parte della nostra connettività digitale insieme ai tanti altri Comuni del Piemonte che abbiamo già allacciato – spiega Massimo Mellano,direttore generale di Isiline Srl -. Per quanto riguarda il collegamento diretto tramite cavo di fibra ottica dedicato agli edifici pubblici, provvederemo a fornire il servizio al municipio e al plesso scolastico, che potranno così migliorare la loro connettività e potenziare tutti gli strumenti digitali di nuova generazione”.

Non possiamo che esprimere grande soddisfazione per essere riusciti in tempi brevi a superare il divario digitale che ha fin qui condizionato la comunità castellettese e a offrire una connessione wifi pubblica libera gratuita – commenta il sindaco Battistino Pecollo -. Si tratta di un risultato ottenuto grazie al lavoro svolto dai due consiglieri Alessandro Dacomo e Davide Castellino, alla collaborazione di tutta l’amministrazione, che si è impegnata per risolvere una problematica che ricadeva sia sui singoli cittadini che sulle aziende locali, e alla disponibilità dell’azienda saluzzese Isiline Spa”.

Isiline Spa, nata a Saluzzo nel 1995, è il provider di riferimento per i servizi di rete business nella provincia di Cuneo. L’azienda opera attraverso una rete proprietaria in fibra ottica principalmente nelle provincie di Cuneo e Torino, precisamente dispone di una rete FTTH di oltre 600 Km in provincia di Cuneo e oltre 200 tratte radio su frequenze licenziate in grado di coprire oltre 250 Comuni del basso Piemonte.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium