/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 16 maggio 2019, 20:40

Le nuove sfide della Sanità piemontese: se ne parla a Boves

Incontro con il dottor Isaia e il centallese Rabbia, che tiene a bada il Parkinson ballando il tango. Introduce la serata Maria Peano

Le nuove sfide della Sanità piemontese: se ne parla a Boves

Una interessante serata quella che vedrà protagonisti. Lunedì 20 maggio 2019 nei locali dell’Auditorium Don Enrico Luciano (ex Confraternita di Santa Croce), nella centrale Via Roma di Boves, il Dottor Giancarlo Isaia e l’imprenditore agricolo Claudio Rabbia.

Il tema è quello legato alla salute ed alle problematiche che possono insorgere e dovute o all’invecchiamento o alle conseguenze di una malattia. Del binomio salute-invecchiamento ci parlerà il Dottor Isaia, direttore della Struttura complessa di Geriatria e Malattie metaboliche dell’osso della Città della Salute e della Scienza di Torino ed autore del libro “Invecchiare senza invecchiare” edito da Pacini Editore.

I problemi di salute negli anziani, sottolinea Isaia, sono molti e c’è da chiedersi se non sia il caso di attivarci tutti individualmente per contrastarli o per arginarne le conseguenze: ad esempio, se da domani accendessimo qualche sigaretta di meno, facessimo alcuni piani di scale a piedi, proponessimo ai nostri bambini un modello di alimentazione più sano, avremmo fatto qualcosa, forse di modesto a livello individuale, ma di importante a livello collettivo. L’altro ospite dell’incontro è Claudio Rabbia, imprenditore Centallese. Claudio Rabbia racconta con ironia la sua vita, fino alla scoperta del Parkinson che, a soli 44 anni, con due figli ancor piccoli, gli stravolge l'esistenza. Dopo iniziale depressione decide di combattere la malattia a viso aperto, memore delle parole di suo padre "Se non ci riesci prova a fare al contrario di quello che hai fatto finora".

Così Claudio studia nuove strategie per affrontare tutti gli ostacoli che la malattia porta al movimento. Seguendo questa nuova strada si accorge che, dopo aver ballato il Tango argentino, sta meglio: ritrova l'equilibrio, i movimenti sono più sciolti, anche la calligrafia cambia. Ne parla con i suoi medici e da quel momento la sua vita cambia direzione.

Introdurrà Maria Peano. Appuntamento a Boves, lunedì 20 maggio alle ore 20.30 – Auditorium Don Enrico Luciano – Ex Confraternita di Santa Croce.

Comunicato politico elettorale

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium