/ Solidarietà

Che tempo fa

Cerca nel web

Solidarietà | 16 maggio 2019, 18:52

Integrazione: viene rinnovato l’accordo territoriale a favore delle persone disabili

Francesca di Nicola afferma come l'intenzione sia quella di dare continuità alla positiva esperienza di collaborazione tra scuola e servizi del territorio

Integrazione: viene rinnovato l’accordo territoriale a favore delle persone disabili

Mercoledì 15 maggio è stato siglato il secondo rinnovo dell’accordo territoriale per l'integrazione delle persone disabili nel sistema scolastico, formativo e lavorativo. 

Firmatari dell’accordo sono il Consorzio Socio Assistenziale del Cuneese, il Consorzio per i Servizi Socio Assistenziali del Monregalese, l’A.S.L Struttura Complessa di Neuropsichiatria Infantile di Cuneo e Mondovì, il Centro per l’impiego di Cuneo, L’Azienda Formazione professionale (A.F.P.), Agenform Agenzia dei Servizi Formativi della Provincia di Cuneo, Ente Acli Istruzione Professionale(En.a.i.p), Ente Scuola per l’addestramento professionale edile, Istituto di Istruzione Superiore “Virginio-Donadio”, Istituto di Istruzione Superiore “Sebastiano Grandis” professionale e tecnico, Liceo Statale “Edmondo de Amicis”, Istituto tecnico Commerciale Statale “F.A. Bonelli”, Liceo Scientifico e Classico Statale “G. Peano- S. Pellico“, Associazione Scuole Tecniche “S. Carlo”. La serata si è aperta con i saluti dell’assessore Patrizia Manassero e del presidente del Consorzio di Cuneo Giancarlo Arneodo, seguiti dall’intervento di Francesca di Nicola, responsabile del Servizio al Lavoro del CSAC.

L’intenzione condivisa, sottolinea Di Nicola, è quella di dare continuità alla positiva esperienza di collaborazione tra scuola e servizi del territorio avviata nel 2008 aprendola a nuovi aderenti, come è avvenuto in questo caso con il Consorzio per i servizi socio assistenziali del Monregalese e consolidare le modalità operative che favoriscono l’integrazione dei soggetti fragili.

Obiettivo primario è la presa in carico precoce e l’offerta di un accompagnamento professionale agli studenti disabili (riconosciuti con diagnosi funzionale) che usufruiscono del sostegno scolastico, a partire dal sedicesimo anno di età, ai loro famigliari e agli insegnanti. Attraverso le azioni previste dall’accordo si intende favorire una piena integrazione sociale della persona disabile e prendere in carico in modo efficace la sua famiglia creando continuità fra i sistemi formativi e i contesti lavorativi o socio /educativi nella consapevolezza che solo la costruzione di una rete tra tutti i servizi, di un linguaggio comune e di un accompagnamento professionale possono garantire interventi efficaci e sostenibili.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium