/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 19 maggio 2019, 13:15

Al Conservatorio di Cuneo arriva Annette Vande Gorne: un mondo di suoni in movimento

Due giorni di sperimentazioni il 29 e 30 aggio

Al Conservatorio di Cuneo arriva Annette Vande Gorne: un mondo di suoni in movimento

 

Continua la serie di prestigiosi ospiti internazionali invitati ad esibirsi in concerto insieme agli studenti compositori del METS, il Dipartimento di Musica Elettronica e Tecnici del Suono del Conservatorio di Cuneo.

 Dopo il britannico Jonty Harrison, protagonista nel 2018 di un “tutto esaurito” negli spazi del VARCO - Auditorium Foro Boario, quest’anno il dinamico Dipartimento cuneese, coordinato dal Prof. Gianluca Verlingieri, ospiterà il 29 e 30 maggio un’altra grandissima compositrice e interprete elettronica: la belga Annette Vande Gorne, allieva al Conservatorio di Parigi nientemeno che del grande Pierre Schaeffer.

 Nella sua lunga carriera artistica la Vande Gorne si è esibita in numerosi palcoscenici e radio di tutto il mondo, interpretando composizioni acusmatiche - ossia per soli altoparlanti - sia proprie che di altri famosi compositori. Nel suo Paese d’origine è stata inoltre una vera e propria “pioniera” del genere acusmatico, fondando studi di produzione e ricerca, festival e anche concorsi sia di composizione che di esecuzione della musica per orchestra di altoparlanti. E una piccola orchestra di altoparlanti, quella del Dipartimento METS, attenderà la Vande Gorne anche a Cuneo, per un’attesa masterclass sull’uso dello spazio come fondamentale elemento a disposizione dei compositori elettronici.

I frutti di questa due giorni di sperimentazioni saranno presentati al pubblico cuneese la sera di giovedì 30 maggio alle ore 21, in una Sala Mosca che, per l’occasione, sarà gremita di altoparlanti, per un concerto nel quale la stessa docente si esibirà con i suoi brani a fianco dei migliori studenti METS con le loro ultime composizioni. Gli ascoltatori in sala saranno immersi in caleidoscopico mondo di suoni in movimento, di fronte al quale potranno chiudere gli occhi e lasciar spazio all’immaginazione. Ingresso libero.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium