Monregalese - 22 maggio 2019, 06:59

“Il Francese per vincere le sfide del futuro” a Mondovì

Un convegno come ringraziamento da parte del Liceo “Vasco Beccaria Govone”

Yvonne Fracassetti

Yvonne Fracassetti

 

A conclusione di questo anno scolastico il Liceo “Vasco Beccaria Govone” di Mondovì intende ringraziare la Banca Alpi Marittime e l’Alliance Française che, con il loro contributo rispettivamente finanziario e scientifico/culturale, hanno permesso la realizzazione del potenziamento della lingua francese presso il liceo.

L’iniziativa, infatti, è stata realizzata inoltre grazie alla progettazione congiunta di tutti i Docenti del Consiglio di Classe e grazie al fondamentale supporto dell’Alliance Française di Cuneo.

Il modo migliore per i ringraziamenti di cui sopra è sembrato un momento culturale di alto livello in cui sottolineare il valore formativo della lingua francese, anche e soprattutto in chiave futura, e a questo proposito è stato organizzato, per il 24 maggio 2019, un convegno sul tema


Il francese per vincere le sfide del futuro”


Il Convegno si terrà dalle l1,30 alle 12,30 nella Sala Conferenze BAM di Mondovì Breo (Via Biglia 2), e, dopo i saluti del Prof. Bruno Gabetti, dirigente scolastico del Liceo Vasco Beccaria Govone di Mondovì, vedrà l’introduzione del Presidente dell’Alliance Française di Cuneo Prof.ssa Manuela Vico e la lectio magistralis della prof.ssa Yvonne Fracassetti, già dirigente scolastico, quotata esperta di lingua e letteratura francese, già direttrice dei servizi culturali presso il consolato italiano prima a Lione e poi a Nizza e membro del direttivo dell’Associazione “Gli Spigolatori”.

L’evento è destinato innanzitutto agli studenti della prima Liceo Classico e alle loro famiglie, ma anche a tutti i Docenti di francese del Liceo (ricordiamo che, oltre alla nuova sperimentazione nel liceo Classico, il francese è presente al Liceo Vasco Beccaria Govone anche al corso Linguistico sia come seconda lingua ordinamentale sia nel progetto ESABAC, che consente agli studenti di conseguire il doppio diploma, valido anche in Francia).

L’auspicio è di poter continuare a potenziare il francese anche in futuro, specialmente al Classico, dove la riforma Gelmini l’ha purtroppo eliminato ma, grazie al contributo determinante della BAM, è stato possibile reintrodurlo, con la speranza di mantenerlo in via stabile.


Sono invitati alla manifestazione anche le autorità municipali e tutte le persone interessate a scoprire le potenzialità sia economiche che culturali che la conoscenza della lingua francese offre a livello della globalizzazione.

Partecipa alla manifestazione anche l’Associazione “Gli Spigolatori” che da anni collabora per un allargamento alla vicina Francia dell’orizzonte culturale monregalese. Piace qui ricordare il convegno su Albert Camus in occasione del centenario della nascita a opera di un comitato scientifico coordinato dalla Profssa Yvonne Fracassetti.


Ti potrebbero interessare anche:
SU