/ Attualità

Attualità | 24 maggio 2019, 14:25

Il 2 Giugno, a Cuneo, solenne cerimonia in piazza della Costituzione per la Festa della Repubblica

Alla presenza delle massime autorità civili e militari della provincia. Consegna dell'onorificenza "Al merito della Repubblica Italiana" a 17 cittadini

Il 2 Giugno, a Cuneo, solenne cerimonia in piazza della Costituzione per la Festa della Repubblica

Il prossimo 2 giugno, a Cuneo, per il 73° Anniversario della fondazione della Repubblica, la Prefettura, con la collaborazione del Comune, ha promosso una solenne cerimonia pubblica in piazza della Costituzione, alla presenza delle massime Autorità istituzionali e politiche della provincia.

La celebrazione cuneese della Festa della Repubblica, avrà inizio alle ore 10,30 con la cerimonia dell'Alzabandiera, l'intervento di un picchetto armato del II° Reggimento Alpini di Cuneo e di una rappresentanza interforze dei Corpi Armati e di Soccorso Pubblico nonché della Banda Musicale Duccio Galimberti "Città di Cuneo".

Nel corso della cerimonia, il Prefetto procederà alla consegna dei diplomi di onorificenza dell'Ordine "Al Merito della Repubblica Italiana" conferiti dal Sig. Presidente della Repubblica a 17 cittadini della provincia:

Commendatore: MALVINO Clemente (Fossano) e ODELLO Adelmo ( Ormea)

Ufficiale: BERRINO Giacomo (Bra), DE BELLIS Giovanni (Corneliano d'Alba), SALOMONE Don Pietro (Busca)

Cavaliere: BAILO Fabio (Bra), BONINO Carmine (Savigliano), COMINO Bartolomeo (Cuneo), MATTIAUDA Carlo (Cuneo), MERCOGLIANO Felice (Cuneo), NOVA Marcello Giacomo (Brossasco), ORNATO Guido (Mondovì), PATERNO' Giancarlo (Cuneo), PIAZZA Salvatore (Govone), SORBENTI Angelo (Monastero Vasco), TESTA Claudio (Bra), ZERRILLO Antonio (Alba).

Il Prefetto consegnerà inoltre le Medaglie d'Onore conferite alla memoria di 7 cittadini della provincia, dal Presidente della Repubblica, ai sensi dell'art. 1 della legge 27 dicembre 2006 n. 296, che ne prevede la concessione ai Cittadini italiani — sia militari che civili — ed ai familiari dei deceduti che siano stati deportati o internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l'economia di guerra nell'ultimo conflitto mondiale.

Insigniti alla memoria: BEITONE Giovanni (Paesana), BERGESE Antonio (Fossano), GARINO Pietro (Bernezzo), REVIGLIO Mario (Racconigi), SALICE Chiaffredo (Bagnolo Piemonte), SALOMONE Pietro (Montanera), VIALE Pietro Mario (Boves).

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium