/ Eventi

Eventi | 24 maggio 2019, 16:32

Al parco fluviale Gesso e Stura di Cuneo arriva una giornata no-stress per riequilibrarsi

Si chiama “Giornata della Lentezza”, l’evento organizzato per il 2 giugno che invita tutti a disconnettersi dalla rete e connettersi con la natura e le persone.

Al parco fluviale Gesso e Stura di Cuneo arriva una giornata no-stress per riequilibrarsi

Domenica 2 giugno, a Cuneo, al Parco Fluviale Gesso e Stura, nell’area Santuario degli Angeli, ce la si prende comoda.

In un mondo veloce e frenetico, è diventato necessario prendersi una tregua, possibile in questa giornata, che, a partire dalle ore 10, mira a indirizzarci verso un nostro equilibrio personale e a ritrovare il piacere della lentezza e della riflessione. 


Vi sarà la possibilità di disconnettessi dalla rete e connettersi con se stessi, gli altri e l’ambiente. 



Si inizierà con un’ora di yoga e mindfulness, per continuare alle ore 11 con gli Ojos de Dios, i mandala, e lo yoga per i più piccoli. Gli Ojos de Dios saranno seguiti da Silvano "Si tratta di mandala che vengono eseguiti con fili di lana su bastoncini di legno" - spiega il maestro che ha frequentato un percorso sciamanico.



Alle ore 12 si proseguirà con la meditazione “Heart Chakra”. 


Dalle ore 13 alle 14, sarà possibile pranzare al fiume, facendo picnic, auto-organizzato. Seguiranno il Reiki e la pratica in gruppo.

Alle ore 14.30 di nuovo la possibilità di creare Ojos de Dios e Mandala, mentre alle 15 verranno uniti sport e pensieri in una meditazione camminata. 


Alle 15.30 ci si focalizzerà sulle sensazioni ed emozioni con gli oli essenziali. 


Alle 16 avverrà un esperimento, quello del contatto visivo, Eye contact. 


Alle 18, si concluderà la giornata con la meditazione Kundalini.
"La differenza tra la meditazione "Mindfulness" e quella "Kundalini", piuttosto che la "Heart Chakra", è che nella prima si è seduti e fermi e si tratta di una tipologia di meditazione che si focalizza fin dal primo minuto sull’ascolto del proprio respiro e dell'ambiente circostante. Per la seconda tipologia, che viene fatta lungo una tempistica di un’ora, i primi 45 minuti sono in movimetno, gli utlimi 15 minuti vengono dedicati all'ascolto del silenzio e della tranquillità." Spiega Monica, l'organizzatrice dell'evento. "L'iniziativa parte da Bruno Contigiani, che nel 2014 fonda l'associazione "Vivere con lentezza". Tra le iniziative dell'associazione c'è quella di dedicare un giorno interno alla riscoperta della lentezza e di spazi di tranquillità più simili a quelli in cui si viveva alcuni decenni fa." Conclude.



Durante la giornata, saranno disponibili trattamenti shiatsu, massaggi indonesiano, tecniche di riequilibrio emozionale ed energetico e molto altro!


Tutte le attività sono ad accesso libero e gratuito. 

È possibile segnalare la propria adesione attraverso il form presente sulla pagina di Facebook “Giornata della Lentezza 2019”, ma l'adesione è possibile anche senza la prenotazione del biglietto, poichè lo scopo dell'organizzazione è semplicemente quello di verificare un numero indicativo di partecipanti.

Sara Giordano

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium