/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 24 maggio 2019, 10:46

Elezioni: "Con Guido Tealdi in Regione più voce al nostro territorio"

Il monregalese è candidato al Consiglio regionale nella lista della Lega all'interno della coalizione di centrodestra a sostegno di Alberto Cirio presidente

Elezioni: "Con Guido Tealdi in Regione più voce al nostro territorio"

Domenica 26 maggio il Monregalese ha l'opportunità di tornare ad avere un riferimento in Regione: la candidatura di Guido Tealdi, nella lista della Lega all'interno della coalizione di centrodestra che sostiene Alberto Cirio presidente, rappresenta davvero la possibilità di riscatto per il nostro territorio, dimenticato da 5 anni di governo della Sinistra.

Già vicesindaco e assessore a Mondovì, dove attualmente è anche consigliere comunale, Tealdi è persona molto conosciuta nel comprensorio monregalese e non solo: "Gli anni da amministratore - spiega - mi hanno fatto comprendere quanto sia importante, tanto più nell'attuale congiuntura, una profonda sinergia e un grande gioco di squadra del territorio"

Perché la sua candidatura?

"Ho accettato questa sfida convinto da molti amici e sostenitori con cui ho collaborato negli anni; vorrei mettere a frutto l'esperienza maturata come amministratore, che mi ha consentito di conoscere da vicino le esigenze del nostro territorio, una 'gavetta' utile per dare risposte concrete e vicine ai bisogni della gente. La nostra terra è da troppo tempo la 'cenerentola' del Piemonte e deve tornare a contare: il mio vuol essere un impegno a lavorare con serietà e umiltà, diventando la voce di tutto il territorio e rappresentando un riferimento per ogni amministratore".

Quali le sfide su cui impegnarsi?

"Oggi la Granda paga un gap significativo in termini di infrastrutture stradali, ma anche ferroviarie; le politiche agricole della Regione lasciano le briciole alla nostra provincia; la sicurezza dei nostri concittadini deve vedere l'istituzione regionale in prima fila per migliorare il controllo del territorio; la salute rappresenta il bene più prezioso, ma i servizi sanitari del territorio hanno visto ridursi le risorse a favore di Torino, una situazione che va riequilibrata al più presto; è poi necessario definire finalmente un vero e concreto piano di sostegno alla montagna, per dare più servizi a chi ci vive ed evitare lo spopolamento".

comunicazione politico elettorale

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium