/ Speciale elezioni

In Breve

Speciale elezioni | 24 maggio 2019, 22:59

Scheda grigia, verde e azzurra: come si vota domenica 26 maggio

Elezioni europee, regionali e, per 179 comuni della Granda, anche comunali

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

 


Elezioni europee (scheda grigia)
Sulla scheda ci sono tutti i simboli delle liste presenti nella Circoscrizione 1 Piemonte - Valle d'Aosta - Liguria - Lombardia.
Si vota con un segno sulla lista e si possono esprimere fino a tre preferenze della stessa lista (no voto disgiunto). Attenzione però: se si indicano 2 o 3 preferenze è necessario che i candidati prescelti siano di sesso diverso (voto di genere). In caso contrario se si esprimono 2 o 3 nomi dello stesso sesso, viene considerato valido solo il primo e gli altri vengono annullati. Per le liste di minoranze linguistiche si può esprimere una sola preferenza.

Elezioni regionali (scheda verde)
Si può votare indicando con un contrassegno il candidato presidente o il simbolo della lista regionale di riferimento. A fianco si trovano le caselle delle liste provinciali che sostengono la candidatura: si può scegliere una sola preferenza indicando il cognome (oppure nome e cognome) di uno dei candidati della lista provinciale votata.
Il voto disgiunto è concesso: si può votare un candidato presidente e votare una lista provinciale abbinata a un altro candidato.


Elezioni comunali (scheda azzurra)
Comuni oltre i 15 mila abitanti
Si vota con un segno sul candidato sindaco o su una lista collegata (o su entrambi). Si possono esprimere al massimo due preferenze: in questo caso devono essere necessariamente un maschio e una femmina, altrimenti viene contato solo il primo nome. Si può fare il voto disgiunto votando un candidato sindaco e una lista collegata a un altro candidato.
Nel caso in cui il 26 maggio nessun candidato raggiunga la maggioranza assoluta dei voti, il ballottaggio tra i due più votati è programmato il 9 giugno dalle 7 alle 23.
Comuni tra i 5 mila e i 15 mila abitanti
Si può esprimere il voto segnando il candidato alla carica di sindaco o su una lista collegata o su entrambi. Si possono esprimere due preferenze purché di sesso diverso, altrimenti sarà valido solo il primo. Non è ammesso il voto disgiunto. Il ballottaggio è previsto solo in caso di parità di voti tra due candidati.
Comuni sotto i 5 mila abitanti
Si vota sempre indicando il nome del candidato sindaco e di una lista collegata, ma si può esprimere una sola preferenza.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium