/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 26 maggio 2019, 09:12

Area sportiva di Mondovì intitolata al Grande Torino

Gli eventi per l'intitolazione si terranno venerdì 31 maggio

Area sportiva di Mondovì intitolata al Grande Torino

Il weekend che vedrà l'intitolazione al Grande Torino si aprirà venerdì 31 maggio al Teatro Baretti, dove la compagnia CanzonEteatro rappresenterà "Il Grande Torino e altre storie di vita e di fùtbol", un viaggio nei costumi, nella musica e nella storia che fecero da sfondo a quella tragedia che colpì il mondo intero, e il cui ricordo è piu vivo che mai.

Lo spettacolo aprirà uno spaccato di quel periodo del dopoguerra, in cui il Grande Torino, insieme a Coppi e Bartali, furono per gli italiani, reduci da una brutta e vergognosa sconfitta un barlume di speranza ed un moto di orgoglio.

Sabato 1 Giugno alle ore 15.00 il momento clou dell'iniziativa presso gli impianti sportivi gestiti dall'ASP a Piazza in località Polveriera con il taglio del nastro, la commemorazione e l'intitolazione dell'area al Grande Torino, con scopertura del monumento dedicato agli Invincibili, alla presenza dei figli degli attaccanti di quella squadra incredibile: Ossola, Mazzola e Gabetto, del nipote del portiere Bacigalupo, di Renato Zaccarelli e di Claudio Sala, ormai di casa a Mondovì, nonché di Alberto Barile, Direttore esecutivo del Torino fc.

Seguirà una partita rievocativa di Benfica -Torino : l'ultima partita amichevole giocata a Lisbona prima della tragedia, in collaborazione con il Liceo Vasco Beccaria Govone, tutti rigorosamente vestiti con le divise nei colori, con i numeri e i nomi, dei giocatori che disputarono quella partita.

L’idea è nata durante una cena, ottobre 2017, quando alla presenza del bomber Paolo Pulici (Puliciclone o Pupigol) il presidente del Torino Club Mondovì Claudia Forzano ha fatto presente al sindaco di Mondovì, Paolo Adriano, che in occasione del 70’ anniversario della tragedia che sconvolse il mondo il 4 maggio del ’49, era forse giunto il momento di seguire l’esempio di tante altre città, e di fare qualcosa che ricordasse quelle 31 vittime.
E la proposta è arrivata puntuale : l’area sportiva dell’ASP di Piazza.

Dopo un sopralluogo, vedendo che l’area è frequentata da bimbi e dai ragazzi di molti istituti superiori, il club ha deciso di fare di più prendendo a cuore l’area e chiedendo ai gestori che cosa si poteva fare, al fine di migliorarla e renderla anche più “degna”  del nome che le sarebbe stato dato.

Si è pensato di cominciare con la pavimentazione in autobloccanti (a carico del Torino Club tramite fondi propri e materiali donati da soci e simpatizzanti), il Comune ha abbattuto alcuni alberi ormai secchi e la Sezione ANA di Mondovì, con la quale il Torino Club ha uno stretto rapporto di collaborazione, ha contribuito facendo manutenzione alle ringhiere della struttura degli spogliatoi.
Sarà anche posata una struttura di carpenteria che fungerà da seduta, e nella quale verrà allocato un pannello sul quale sarà impressa un’opera donata dall’artista milanese Giampaolo Muliari (direttore del Museo del Grande Torino e della Leggenda Granata di Grugliasco), fatta ad hoc per l’impianto monregalese.a

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium