/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 27 maggio 2019, 15:16

"Tu che non sei romantica": all'Open Baladin di Cuneo la presentazione del nuovo libro di Guido Catalano

Ieri 26 maggio, con auto-ironia e trasparenza, Guido descrive Giacomo, Il piccolo chimico e Adelaide, alcuni dei protagonisti del suo ultimo romanzo

"Tu che non sei romantica": all'Open Baladin di Cuneo la presentazione del nuovo libro di Guido Catalano

È stato Alessandro Bonino a introdurre il poeta, scrittore e performer Guido Catalano, ieri, 26 maggio, all’Open Baladin di Cuneo.

La presentazione del nuovo libro dello scrittore torinese “Tu che non sei romantica” ha visto una grande partecipazione di pubblico.

Ho pesato il tuo libro” Dice Alessandro “Ma su Amazon viene riportato un peso diverso, nella descrizione”. L’autore spiega che, effettivamente, alcuni libri possiedono una parte in meno, rispetto alla copia originale. Semplicemente sono state stampate alcune copie fallate, riportandole in libreria, verrete dotati di un nuovo libro in versione integrale. Allo stesso tempo, si può vedere questo sbaglio di stampa come un “Libro-game”. Perché non inventarsi le parti che mancano?

Guido, da poco ha accantonato il mondo della poesia per concentrarsi sulla prosa. “E’ stato come passare dai 100 metri alla maratona, per utilizzare una metafora” Spiega lo scrittore “Nella prosa si ha una libertà che nella poesia non esiste e, mentre la poesia arriva da fuori, la prosa arriva da dentro”.

Nonostante questo cambio di stile momentaneo, ci sono alcune abitudini di cui un poeta non potrà mai liberarsi: batte il piede per tenere il tempo durante la lettura di alcuni pezzi del suo libro. Anche all’interno del libro ci sono le abitudinarie frasi corte e la dialettica poetica.

Il romanzo racconta la storia di uno scrittore che è l’alter-ego di Guido. I due sono appunto molto simili, a partire della sigla del loro nome: GC.

Il volume inizia con le fine di una storia amorosa, quella con Anna e si può dividere in tre parti. La seconda parte si concentra sulla fase intermedia tra Anna e la donna seguente. L'ultima parte è focalizzata sulla conoscenza e l'innamoramento tra Giacomo, il protagonista, e Adelaide.

All'interno dell'opera, tra un amore finito e l'inizio di uno nuovo, ci sono alcuni riferimenti ad altre opere (ad esempio "Un amore" di Dino Buzzati) oppure a canzoni.

Viene letto il pezzo finale, che si presenta come la fusione tra poesia e prosa, e si anima un fragoroso applauso da parte del pubblico.

Sara Giordano

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium