/ Curiosità

Curiosità | 06 giugno 2019, 16:15

Il Comune di Crissolo vieta il “transito” in paese a mandrie e greggi nei week-end della stagione estiva

Il sindaco emana un’ordinanza contingibile e urgente. Alla base del provvedimento la necessità di tutelare igiene e salute pubblica e sicurezza per i cittadini. “La carenza d’organico – spiegano da Palazzo – ci impedisce di provvedere in tempi rapidi alla pulizia e disinfezione delle strade dalle deiezioni animali”

Immagine di repertorio (Copyright Targatocn.it)

Immagine di repertorio (Copyright Targatocn.it)

Stop al “traffico” di mandrie e greggi, nel territorio del Comune di Crissolo, durante i fine settimana e i giorni festivi della stagione estiva.

Lo ha stabilito il sindaco del paese dell’alta Valle Po, Fabrizio Re, con un’apposita ordinanza contingibile e urgenze in materia di sanità ed igiene pubblica.

“Il suolo pubblico – spiega il sindaco nelle premesse del provvedimento – a causa dell’incuria dei proprietari o conduttori di animali, viene sovente insudiciato dagli escrementi degli animali provocando notevole disagio e rischio per la cittadinanza, in particolare per bambini ed anziani, oltre a provocare un notevole degrado del territorio comunale inficiando negativamente sull’immagine turistica del paese stesso”.

Secondo il Comune, il passaggio delle mandrie nel concentrico aumenterebbe le criticità di natura igienico-sanitaria.

A ciò si somma “l’impossibilità di provvedere in tempi rapidi – come spiegano dal Comune – alla pulizia e disinfezione delle strade dalle deiezioni animali, in particolare durante i fine settimana e nei giorni festivi del periodo di maggior afflusso turistico”.

Oltre all’organico ridotto, infatti, i dipendenti comunali, durante la stagione estiva (con il maggior flusso turistico) sono già “impiegati nella gestione del traffico veicolare e di sorveglianza del territorio”.

Alla luce di ciò, quindi – come scrive il sindaco Re – risulta “inderogabile provvedere con urgenza, ai fini della tutela dell’igiene e della salute pubblica, di garantire una maggiore igiene dell’area urbana ed una più sicura circolazione per i cittadini”.

L’ordinanza vieta il transito di mandrie per le vie del concentrico e delle frazioni dei giorni di sabato, domenica e festivi, a partire dal giorno 30 maggio, sino al termine della stagione turistico-estiva e – al tempo stesso – il divieto di carico e scarico delle mandrie sulle piazze del concentrico, salvo i casi autorizzati, tutti i giorni, a partire dal giorno 30 maggio e sino al termine della stagione”

I proprietari di mandrie e greggi che abbiano comunicato di monticare agli alpeggi presenti sul territorio non potranno transitare in paese dalle ore 6 di ogni sabato sino alle ore 24 di ogni domenica. Le stesse fasce orarie saranno applicate alle giornate festive.

Il primo cittadino ha disposto l’invio dell’ordinanza a tutti i margari interessati.

Ai trasgressori – continuano dal Comune - sarà applicata una sanzione che va da 50 a 500 euro, con la possibilità di pagamento in misura ridotta qualora sia immediato e nelle mani degli agenti accertatori”.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium