/ Eventi

Eventi | 11 giugno 2019, 12:13

A Sant'Anna di Valdieri “Racconti sotto l'Asta” con protagonista Matteo Campia

Sabato 15 giugno la presentazione del documentario “Matè” di Fulvio Scotto e Angelo Siri

immagini Asta

immagini Asta

Sabato 15 giugno, sarà Matteo Campia il protagonista del secondo appuntamento della rassegna Racconti sotto l'Asta, a Sant’Anna di Valdieri. Campia è stato un alpinista che ha lasciato un segno importante nelle Alpi Marittime. Sono oltre quaranta le nuove vie che tracciò da prima della Seconda Guerra mondiale al 1956.

Tra i suoi capolavori, diventati salite classiche dell’alpinismo in Marittime, gli itinerari che portano il suo nome sulla parete sud-ovest del Corno Stella e sulla Ovest dell’Argentera. “Matè” fortissimo arrampicatore, di una tempra e motivazioni eccezionali si distinse anche nel ripercorrere in prima invernale numerose vie e per aver compiuto nel 1954 la prima traversata in sci delle Alpi Marittime, dal Colle di Tenda al Colle della Maddalena.

Quella di Campia è stata un’attività alpinistica “eroica”, resa possibile da un carattere duro e ruvido come viene raccontato nel film documentario “Matè” di Angelo Siri e Fulvio Scotto che sarà presentato sabato, alle ore 20.30, a Sant’Anna di Valdieri (tettoia dell’Ecomuseo delle Segale). Nelle sequenze del film, immagini storiche e interviste ad alpinisti cuneesi, alcuni dei quali parteciperanno all’incontro, insieme al figlio Giorgio Campia, e dialogheranno con Fulvio Scotto, autore del documentario e accademico del Cai.  

L’appuntamento si svolge nell’ambito della rassegna Racconti sotto l'Asta, un’azione del nuovo progetto della piccola comunità di Sant’Anna di Valdieri, di alcuni volontari del Club Alpino Italiano della sezione di Cuneo, con la collaborazione delle Aree Protette Alpi Marittime e del Comune di Valdieri per riscoprire, divulgare la storia dell’alpinismo in Marittime e per restituire a Sant’Anna l’identità di capitale dell’alpinismo locale.

Un progetto che prevede di realizzare un museo diffuso tra Sant'Anna di Valdieri e Terme di Valdieri con allestimenti e presentazioni dedicate agli esploratori e scalatori delle Marittime, dai precursori inglesi, americani e francesi, alle guide locali, agli alpinisti cuneesi, liguri e torinesi. Ritratti di personaggi che con la loro attività pionieristica e di scoperta, hanno dato valore e notorietà al territorio.   

Il prossimo appuntamento della rassegna sarà il 28 giugno: dalle Marittime si andrà nell’Artico. Paola Catapano, divulgatrice scientifica del Cern di Ginevra parlerà della spedizione Polarquest 2018 che ha seguito le tracce di Umberto Nobile e del dirigibile Italia.

Un viaggio per celebrare il 90° anniversario della storica e avventurosa missione in cui sono stati eseguiti campionamenti di microplastiche e raccolti un insieme di dati, senza precedenti, del flusso di raggi cosmici alle più alte latitudini mai raggiunte al livello del mare.

Nell’appuntamento interverranno anche gli autori di “Ritorno al Polo Nord - La Tenda rossa 2.0”, Gerardo Unia e Pino Biagi Jr, nipote del telegrafista di Nobile.  

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium