/ Attualità

Attualità | 12 giugno 2019, 15:02

Inaugurato all’ospedale di Fossano il nuovo “salotto” per la riabilitazione neurologica

Sovvenzionata dalla SOMS di Fossano con i fondi raccolti con lo spettacolo “Face ‘d tola”

Inaugurato all’ospedale di Fossano il nuovo “salotto” per la riabilitazione neurologica

È stata inaugurato oggi all’ospedale di Fossano, nel reparto di riabilitazione, il nuovo “salotto” dedicato alla riabilitazione neurologica e di logopedia per i pazienti. Un luogo, come spiegato dal direttore generale dell’ASL CN 1 Salvatore Brugaletta e dal dott. Marco Quercio, direttore di Medicina fisica e Riabilitazione e donato dalla Soms di Fossano.

Ogni anno portiamo avanti diverse iniziative ed eventi per sensibilizzare la cittadinanza alla vicinanza con la sanità. Con lo spettacolo Face ‘d tola abbiamo raccolto i fondi necessari per acquistare arredi e materiali per questa sala” ha detto il presidente della Soms Michele Simeone.

“Il locale nasce da una richiesta di logopedisti e neurologi. Il paziente neurologico più riorientarsi nella realtà e questo spazio serve sia per lavorare, sia per stare insieme ad altre persone. Se la SOMS non avesse fatto questa donazione non sarebbe stato possibile” ha detto Marco Quercio.

La sala sarà utilizzata dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 16 per le attività a finalità riabilitative e dopo le ore 16 e nei weekend da pazienti, familiari e caregiver. Il progetto è nato sulla base di quanto dimostrato da letteratura ed esperienza per promuovere l’attività e la partecipazione della persona ricoverata attraverso l’esperienza vissuta di situazioni concrete in un ambiente facilitante e stimolante con l’obiettivo del reinserimento dell’individuo nella società.

È un ambiente dedicato, confortevole e familiare, facilitare l’orientamento nel tempo e nello spazio, è predisposto per svolgere attività di stimolazione cognitiva e ludico-creative ed è condivisibile per i pazienti e per i loro caregiver.

Gli arredi e gli ausili sono stati studiati per essere confortevoli e accessibili per l’autonomia quotidiana ed è dotata di strumenti di multimedialità, un tablet wi-fi di ultima generazione con app specifiche che sollecitino le facoltà cognitive; una smart tv e dispositivi per audiovisione, materiali di informazione cartacea, giochi di società e di logica, concentrazione e ragionamento e strumenti di orientamento spazio temporale.

Agata Pagani

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium