/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 13 giugno 2019, 11:01

"Il sindaco dichiari lo stato di emergenza climatica e ambientale": Cuneo per i Beni Comuni lancia l'allarme a tre mesi dal "Friday For Future"

I consiglieri comunali Ugo Sturlese, Nello Fierro e Luciana Toselli interpellano la Giunta sulle attività intraprese di recente nel contrasto ai cambiamenti climatici e al surriscaldamento del pianeta

Uno scatto dal "Friday For Future" di Cuneo

Uno scatto dal "Friday For Future" di Cuneo

"Il sindaco dichiari lo stato di emergenza climatica e ambientale": è questa la richiesta più diretta che il gruppo consigliare Cuneo per i Beni Comuni ha rivolto al sindaco del capoluogo Federico Borgna in un ordine del giorno che verrà discusso nel corso dell'assemblea del 24 e 25 giugno.

Il documento prende le mosse dalle iniziative mondiali contro i cambiamenti climatici legate allo "Sciopero Globale per il Futuro" che hanno coinvolto anche la città di Cuneo nel corso degli scorsi mesi, e che parrebbero non aver comunque inserito le misure di contrasto ai cambiamenti climatici nel posto - apicale - che dovrebbero avere nell'agenda politica delle istituzioni, a qualunque livello.

Si sottolinea inoltre che l'accordo di Parigi del 2015 impegna gli enti territoriali a realizzare le misure atte a contrastare il surriscaldamento del pianeta e che per l'ultimo rapporto dell'IPCC l'umanità ha tempo solo fino al 2030 per limitare l'incremento della temperatura del pianeta a 1,5 gradi annui.

Per frenare questo incremento, però, la Comunità scientifica sostiene sia necessario operare una riduzione delle emissioni molto maggiore di quella prevista ad oggi.

Il gruppo chiede quindi che l'amministrazione comunale si faccia parte attiva presso governo e regione affinché assumano lo stesso provvedimento relativo allo stato di emergenza, e che la Giunta s'impegni a rispettare comportamenti coerenti con l'impegno di contrasto al cambiamento climatico come indicato dallo spirito dello "Sciopero Globale per il Futuro" a cui ha aderito. Infine, si chiede all'assessore all'Ambiente Davide Dalmasso a comunicare entro settembre i monitoraggi del Piano d'Azione Energie Sostenibili (che prevede un monitoraggio annuale dei risultati conseguiti).

 

simone giraudi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium