/ Cronaca

Cronaca | 14 giugno 2019, 13:02

Polizia controlla tre stranieri in corso Nizza: uno di loro risultava espulso dall'Italia nel 2015, arrestato

I fatti sono accaduti lo scorso 8 giugno, dopo le 19. I tre uomini, tutti albanesi, erano a bordo di un'Audi. Sono risultati tutti irregolari

Polizia controlla tre stranieri in corso Nizza: uno di loro risultava espulso dall'Italia nel 2015, arrestato

Un normale servizio di controllo da parte delle Volanti della Polizia di Stato in città. Una pattuglia nota tre uomini in corso Nizza, a bordo di un'Audi grigia. I tre vengono fermati per un controllo. Sono tutti albanesi, nessuno in possesso dei documenti in regola per essere in Italia.

Uno dei tre, del 1989, ha con sè una richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno, scaduto. Un altro, del 1997, ha un passaporto non vidimato all'ingresso in Italia. Dichiara di vivere in Francia ma non ha alcun documento che lo dimostri. Stessa cosa per il terzo, del 1990.

I tre vengono portati in Questura per ulteriori accertamenti. Vengono quindi sottoposti ai rilievi fotodattiloscopici, da cui emerge che il quello del 1990 risultava già identificato ma con un altro nome e che, nel 2015, era stato espulso dall'Italia per una serie di reati contro il patrimonio e per reati in materia di documenti di identità.

L'espulsione prevede che per 5 anni la persona non possa tornare nel Paese da cui è stato allontanato e che, per farlo, debba comunque chiedere l'autorizzazione. Vista la presenza illegale in Italia, il 29enne è stato quindi arrestato e condotto in carcere.

L'altro albanese risultato irregolare è stato invece denunciato, mentre per il terzo, che ha una richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno, proseguiranno le pratiche amministrative.

Proseguono, nel frattempo, i controlli nelle aree più sensibili della città, in particolare nella zona della stazione. Identificate nei giorni scorsi più di 50 persone, di cui 21 con precedenti penali, controllati 13 veicoli e diversi locali dell'area.

Barbara Simonelli

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium