/ Attualità

Attualità | 15 giugno 2019, 10:30

Nuovo direttore per i salesiani di Bra: don Vincenzo Trotta lascia dopo sei anni

In arrivo don Alessandro Borsello, vecchia conoscenza dell’oratorio e della Scuola Media

Don Vincenzo Trotta

Don Vincenzo Trotta

Il direttore nella casa salesiana rappresenta don Bosco, la sua paternità educativa, la sua sollecitudine per i giovani e le famiglie.

Lo sa bene don Vincenzo Trotta che si è speso per ben sei anni a fianco delle centinaia di ragazzi che frequentano l’Istituto San Domenico Savio di Bra.

Ma nulla è per sempre e così anche le esperienze più belle finiscono. Proprio questo è il segreto della fecondità e dell’efficacia della missione salesiana. Così, ha accettato, in spirito di obbedienza, il nuovo servizio che comporterà lasciare la città della Zizzola entro la fine di agosto, nell’anno in cui si celebrano i sessant’anni dell’attività salesiana braidese.

Al suo posto, come direttore, subentrerà un salesiano che conosce molto bene l’ambiente, essendo già stato responsabile dell’oratorio in anni addietro e che non ha mai smesso di lavorare con passione, dedizione, generosità e competenza a servizio dei ragazzi: don Alessandro Borsello, classe 1973.

La nuova destinazione di don Vincenzo, nato a Torino il 30 settembre 1962, sarà la casa madre dell’opera salesiana di Valdocco, che profuma di un ritorno alle origini.

Ad entrambi i migliori auguri di buon lavoro, uniti alla preghiera di tutta la comunità braidese, affinché siano sempre testimonianza viva dello spirito di don Bosco e nella passione educativa per tutti i giovani.

Silvia Gullino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium