/ Attualità

Attualità | 16 giugno 2019, 16:10

In arrivo dal GAL Tradizione delle Terre Occitane contributi fino al 40% a favore delle imprese forestali

Destinatari del finanziamento - per progetti con investimenti compresi tra i 15mila e i 100mila euro - le imprese agricole delle valli Stura, Grana, Maira, Varaita, Po, Bronda e Infernotto

In arrivo dal GAL Tradizione delle Terre Occitane contributi fino al 40% a favore delle imprese forestali

Il GAL Tradizione delle Terre Occitane - che attua il progetto LEADER nelle le valli Stura, Grana, Maira, Varaita e Po, Bronda e Infernotto - ha pubblicato il nuovo bando a favore delle imprese forestali, che utilizza le risorse dell’Operazione 8.6.1 del Programma di Sviluppo Rurale 2014 – 2020 della Regione Piemonte.

Il Bando si pone l’obiettivo di favorire l’aumento del valore aggiunto delle produzioni forestali attraverso l’erogazione di contributi a fondo perduto per l’acquisto di macchinari e attrezzature innovative, specifiche per l’abbattimento, l’esbosco, la raccolta e le lavorazioni preindustriali del legname locale. Un'ulteriore finalità è quella di sostenere le imprese forestali perché possano meglio occuparsi del recupero e della gestione dei boschi abbandonati o a rischio di abbandono, contribuendo alla loro valorizzazione paesaggistica e ambientale.

In tale ambito rientrano anche le superfici gestite dalle Associazioni forestali del territorio, molte delle quali hanno candidato una domanda di finanziamento nel bando del GAL appena concluso.

Attraverso le opportunità offerte da questo nuovo bando, le imprese forestali potranno meglio strutturare la propria azienda e incrementare la professionalità degli operatori, mettendo a disposizione delle altre imprese della filiera legname da opera destinato all’edilizia tradizionale e paleria o ancora garantire la disponibilità di legna da ardere e di cippato per il consumatore.

Destinatari del finanziamento sono le piccole e microimprese con sede nell’area GAL, regolarmente iscritte all’ ”Albo delle Imprese e Operatori Forestali del Piemonte (AIFO). Le imprese devono essere inoltre avere come attività primaria la silvicoltura e le altre attività connesse oppure l’utilizzo di aree forestali.

Ogni imprenditore potrà presentare, entro il 20 settembre, una domanda di sostegno per un investimento minimo di 15mila euro fino ad un massimo di 100mila euro, con il 40% di contributo. L’investimento si riduce a 80mila euro per le imprese situate nei comuni più marginali, che tuttavia beneficiano del 50% di finanziamento.

Il Bando, il quinto emesso dal Gruppo di Azione Locale Tradizione delle Terre Occitane in questa programmazione, verrà presentato giovedì 20 giugno alle ore 17,30 nel Filatoio Rosso di Caraglio, sede del GAL.

Per tutto il periodo di pubblicazione, i beneficiari potranno richiedere informazioni presso gli uffici di Caraglio o presso i cinque Sportelli GAL, attivati nelle valli in accordo con le Unioni Montane.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium