/ Agricoltura

Agricoltura | 16 giugno 2019, 13:01

Coldiretti Piemonte sulla nuova Giunta regionale: "Pronti a lavorare in sinergia per il futuro del cibo piemontese"

Rivarossa e Moncalvo: "In questa Giunta ci sono le condizioni affinché il primo punto del nostro manifesto possa diventare realtà: un assessorato che affianca al comparto agricolo le politiche riguardanti, appunto, il cibo a 360°, dal campo alla tavola"

Coldiretti Piemonte sulla nuova Giunta regionale: "Pronti a lavorare in sinergia per il futuro del cibo piemontese"

Il presidente Alberto Cirio ha nominato la nuova Giunta regionale che, con 11 assessori, lo affiancherà al governo del Piemonte per i prossimi 5 anni.

La Giunta si insedierà ufficialmente da lunedì 17 giugno.

Auguriamo buon lavoro alla nuova Giunta – commentano Roberto Moncalvo presidente di Coldiretti Piemonte e Bruno Rivarossa Delegato Confederale – con l’auspicio che fin da subito possa concentrarsi sulle priorità di cui il Piemonte necessita. Siamo pronti a lavorare in sinergia con presidente ed assessori affinché l’agroalimentare possa veramente continuare a far da traino all’economia piemontese e, anzi, generare sempre più nuove traiettorie di futuro. Il presidente Cirio ha sottoscritto il nostro manifesto con le dieci priorità per il cibo Made in Piemonte: da qui vogliamo partire, con proposte concrete che ci auguriamo di condividere al più presto con Marco Protopapa, assessore all’agricoltura, cibo, caccia e pesca. In attesa di conoscere nel dettaglio le deleghe di ogni assessore, vogliamo ringraziare il presidente Cirio e le forze politiche di maggioranza per aver voluto ampliare le competenze dell’assessorato all’agricoltura introducendo la tematica del cibo. Con questa decisione, ci sono le condizioni affinché il primo punto del nostro manifesto possa diventare realtà: un assessorato che affianca al comparto agricolo le politiche riguardanti, appunto, il cibo a 360°, dal campo alla tavola".

"Una scelta importante - concludono Moncalvo e Rivarossa - per garantire decisioni efficaci e scelte coerenti lungo tutta la filiera, dalla produzione agricola alla trasformazione alimentare, dall’agriturismo alla ristorazione collettiva, dalla gestione dell’acqua sui territori al controllo degli animali selvatici e predatori”.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium