/ Attualità

Attualità | 17 giugno 2019, 11:50

Le Alpi del Mediterraneo patrimonio dell'Umanità: "Candidatura in bilico, ma anche le nostre colline e le Dolomiti la prima volta sono state bocciate"

Intervista video a Paolo Salsotto, presidente del Parco Alpi Marittime, uno degli enti maggiormente impegnati nel lungo percorso di candidatura, che ha coivolto anche la Liguria, la Francia e il Principato di Monaco

Foto dal sito http://www.alpmediterranee.eu

Foto dal sito http://www.alpmediterranee.eu

Alpi del Mediterraneo patrimonio Unesco: la candidatura, di cui si conoscerà l'esito finale nei primi giorni del mese di luglio, quando a Baku, Azerbaijan, ci saranno le proclamazioni, è in bilico.

Un lungo lavoro, che coinvolge Italia, Francia e Principato di Monaco, sul quale c'è stata una prima, parziale bocciatura. Come spiega Paolo Salsotto, presidente del Parco delle Alpi Marittime di Cuneo, è stato già presentato un documento con il quale si controreplica alle critiche mosse alla candidatura. 

Fondamentale, secondo Salsotto, la mobilitazione in corso dopo il lancio della petizione da parte di Chiara Gribaudo su change.org, per chiedere alle istituzioni di farsi promotrici della candidatura di "un patrimonio naturale straordinario, testimone eccezionale della geologia del pianeta. Qui è conservata la memoria di eventi remoti, che datano milioni di anni fa, e nello stesso tempo costituiscono un inestimabile incubatore di biodiversità per la vita che verrà. È nostro dovere proteggerli e farli conoscere, consegnarli integri alle future generazioni".

 

Simonelli-Mazzariello

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium