/ Eventi

Eventi | 18 giugno 2019, 19:30

Tutto pronto a Bene Vagienna per la 14° edizione delle “Ferie di Augusto”

Dal 29 giugno al 21 luglio al sito archeologico di Augusta Bagiennorum e nel centro storico

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Il Festival di Cultura Classica Ferie di Augusto a Bene Vagienna rappresenta un appuntamento di valore artistico e culturale nel panorama delle manifestazioni estive, con una pluralità di proposte spettacolari ispirate al mondo antico ma capaci di parlare alla sensibilità e al gusto del pubblico contemporaneo e offrendo una mirabile occasione di animare gli spazi assolutamente unici di Bene Vagienna con una fruizione attiva e partecipata dell’evento spettacolare. Tutto questo è stato e continua ad essere il motivo per cui Gian Mesturino e Germana Erba, in sinergia con l’Amministrazione Comunale, diedero vita al Festival attraverso una convenzione pluriennale con due importanti realtà culturali piemontesi, la Fondazione Teatro Nuovo e la Compagnia Torino Spettacoli. 

Il 14° Festival si svolge in due location di particolare fascino:  -al Teatro Romano, all’interno del suggestivo sito archeologico -nell’accogliente cortile del settecentesco Palazzo Lucerna di Rorà, sede del Museo Archeologico. Continua infatti la valorizzazione della città d’arte di Bene Vagienna, piccola ma preziosa, che già nel corso delle passate edizioni ha aperto a questa manifestazione i suoi spazi storici e artistici più belli.

Il cartellone 2019 propone otto titoli, con programmazione dal 29 giugno al 21 luglio.  Tre gli appuntamenti in scena nella magia del Teatro Romano: l’inaugurazione del 29 giugno, affidata ai sorprendenti Germana Erba’s Talents per una serata di musical, danza e teatro; la comicità di Padre Filip nella Cena di Trimalcione, intessuta di musiche accattivanti (5 luglio); la prima nazionale dell’ allestimento La commedia dei gemelli (6 luglio), nono titolo di Plauto prodotto dalla Compagnia Torino Spettacoli nel solco del successo riscosso dagli spettacoli del commediografo latino a ogni edizione delle Ferie di Augusto.  Palazzo Lucerna di Rorà ospita le altre sei tappe della rassegna: Il viaggio di Ulisse (12 luglio); i capolavori plautini La commedia delle 3 dracme (13 luglio) e La commedia dei gemelli (20 luglio); lo “spettacolo della giustizia” ovvero i vibranti processi dell’antichità: Processo a un seduttore (14 luglio) e Processo a Socrate (in prima nazionale il 19 luglio); e, infine, il pluriennale successo Shakespeare x2 (21 luglio), una strepitosa “baruffa” all’ombra del Globe, per un viaggio brillantissimo nell’opera shakespeariana che ha il compito di concludere la quattordicesima edizione del Festival Ferie di Augusto.

Teatro Romano - sabato 29 giugno ore 21.15    GERMANA ERBA'S TALENTS: Gala sotto le stelle  conduce SIMONE MORETTO Le Ferie di Augusto tornano al Teatro Romano e affidano l’inaugurazione a un appuntamento con i giovani, sorprendenti artisti del Liceo per Attori e Danzatori “Germana Erba” all’insegna di grandi quadri di musical, di raffinate performance di danza classica e moderna, di coinvolgenti scene teatrali: uno spettacolo di travolgente vitalità nella sua dinamica interdisciplinarietà. Questa serata, che chiude le giornate dedicate al progetto transfrontaliero Traces, si pone anche come   ideale collegamento tra la rassegna del Teatro dei Giovani che si svolge ogni anno a giugno e della quale i Germana Erba’s sono sempre stati eccellenti protagonisti e la XIV edizione del Festival Ferie di Augusto.  Una vera e propria kermesse di giovani talenti che spazia dal grande repertorio del balletto classico a scene di prosa, ci propone una ricca selezione di quadri coreografici e musicali tratti da celebri musical e da film d’animazione, piuttosto che dall’intramontabile mondo dell’operetta e che alterna la danza contemporanea e le danze etniche, a momenti corali. Insomma, una brillante antologia di grandi momenti di spettacolo di ogni tempo portati in scena con la bravura e il trascinante entusiasmo di tante giovani promesse; performance di assoluto livello, con tutto il fascino dei “Talent” (dal vivo, però!), con incasso a favore delle borse di studio e del progetto Liceo per attori e danzatori Germana Erba.

Teatro Romano - venerdì 5 luglio ore 21.15    FILIPPO BESSONE   AZIO CITI   LUCA OCCELLI  La cena di Trimalcione  scritto e diretto da Filippo Bessone  “Mi lega a Filippo Bessone una fraterna amicizia. Questo tuttavia non mi trattiene dal provare una certa invidia per le sue qualità di raccontatore divertente e divertito di un'umanità che troppo spesso guardiamo senza veramente vedere. Le sue parabole laiche mi hanno fatto ridere e pensare” (Gianmaria Testa). Questo lavoro caratterizzato da appassionante multidisciplinarietà, dà al personaggio di Padre Filip – riuscito e inusuale protagonista de L’ora canonica (edito da Araba Fenice)- nuovi, intriganti sviluppi che attingono a un ricco patrimonio popolare. Il Trimalcione del titolo, infatti, è uno dei personaggi che Petronio Arbitro ha saputo regalarci nel suo Satyricon, dedicandogli il celebre episodio della “cena”.  Da questa memoria antica prende avvio la girandola di Bessone che esplora il convivium odierno e passato grazie allo strumento del teatro-canzone in un percorso eno-gastro spirituale che ha nei suoi intenti il portare gioia e letizia alle genti.  

Teatro Romano - sabato 6 luglio ore 21.15 in prima nazionale COMPAGNIA TORINO SPETTACOLI ELIA TEDESCO   SIMONE MORETTO   ELENA SOFFIATO   ELISABETTA GULLÌ    GIUSEPPE SERRA  ALBERTO CASALEGNO  VALENTINA MASSAFRA   ENZO MONTESANO   GRETA MALENGO   ANNA DEMICHELIS   PIETRO GIACOMINI    La commedia dei gemelli di Gian Mesturino e Girolamo Angione da Menecmi di Plauto - regia Girolamo Angione  Nuova produzione 2019. Dopo aver proposto Miles Gloriosus, Pseudolus, Mostellaria, Aulularia, Casina, Rudens e Trinummus, prosegue infatti l’attento lavoro di restituzione, a cura di Mesturino-Angione, agli spettatori di oggi delle opere di Plauto, per affrontare un pezzo di storia del teatro romano che ha lasciato una traccia indelebile, diventando modello insuperato. Attorno all'omonimia e alla somiglianza tra due fratelli, Plauto costruisce il prototipo della commedia degli equivoci. 

I Gemelli di Plauto sono un capolavoro del teatro antico, un modello per la drammaturgia di tutti i tempi. Plauto fa sì che due persone perfettamente identiche si ritrovino, uno all’insaputa dell’altro, nello stesso luogo: il gioco è fatto. Il tema del doppio, si sa, è un bel tormentone filosofico, antropologico, psicanalitico…  Plauto ne intuisce le implicazioni e ne sfrutta le inesauribili potenzialità in una commedia travolgente nel gioco degli scambi e degli equivoci, perfetta nel disegno dei personaggi che altro non sono che esemplari figure comiche e ideali rotelle di un meccanismo fonte di inesauribile comicità. 

Palazzo Lucerna di Rorà - venerdì 12 luglio ore 21.15    GERMANA ERBA'S TALENTS Il viaggio di Ulisse dall’Odissea di Omero - a cura di Girolamo Angione e Gian Mesturino Come quello di Ulisse, ogni viaggio è una rappresentazione della vita, un viaggio interiore che ognuno deve intraprendere per trovare (o ritrovare) sé stesso, per affrontare e conoscere questioni decisive:  la vita, il dolore, l’amore, la morte. Omero ci racconta il viaggio più emozionante di tutti i tempi, quello di Ulisse per tornare a Itaca: da quando lascia Troia in fiamme e per dieci anni percorre in lungo e in largo i mari perdendo via via tutti i suoi compagni, tra creature mostruose, i ciclopi, la maga Circe, il canto delle Sirene, la dea Calipso, Nausicaa: avventure, pericoli, amori, gesti eroici e scelte temerarie, affrontate e superate con l’astuzia e il coraggio.  L'Odissea, Insieme all’Iliade, rappresenta uno dei testi fondamentali della cultura classica. Su quelle due grandi storie si fonda la narrativa occidentale. Sono le storie di tutte le storie, storie antiche come montagne. Tornare a leggerle, con attenzione e fedeltà, è stato un po’ come fermarsi a contemplare una montagna, oppure il mare, pensando che una delle ragioni dell’attualità delle opere classiche è che “funzionano” sempre, perché hanno dentro il mondo intero.

Palazzo Lucerna di Rorà - sabato 13 luglio ore 21.15    COMPAGNIA TORINO SPETTACOLI ELIA TEDESCO   SIMONE MORETTO  VALENTINA MASSAFRA  ENZO MONTESANO GRETA MALENGO   MICAELA PIREDDA   ALBERTO CASALEGNO   EMANUELE SUCCA   La commedia delle 3 dracme di Gian Mesturino e Girolamo Angione da Trinummus  di Tito Maccio Plauto - produzione Torino Spettacoli Venatura ironica e straripante comicità plautina. Secondo anno di repliche per La commedia delle 3 dracme. Si tratta della storia di un giovane scialacquatore che viene salvato, tramite un benevolo raggiro, da un vecchio amico del padre e dall’immancabile servo parassita… Eccoci dunque alla scoperta di Plauti un po’ insoliti: dopo Rudens, è il momento di Trinummus! In questa commedia l’autore ci sorprende affrontando argomenti quali: il tema dell’amicizia, per cui il fedele Callicle, per proteggere il tesoro segreto custodito nella casa dell’amico Carmide, è pronto ad acquistarla a sue spese e a sfidare la maldicenza della gente; o il buon cuore di Lisitele, disposto, pur d’aiutare l’amico Lesbonico, a sposarne la sorella senza dote. 

Palazzo Lucerna di Rorà - domenica 14 luglio ore 18  -  4°anno di repliche! PIERO NUTI   LUCIANO CARATTO  BARBARA CINQUATTI   ELIA TEDESCO  GIOVANNI  GIBBIN Processo a un seduttore - Amori e intrighi sulle rive del Tevere scritto e diretto da Piero Nuti da Pro Caelio di Cicerone - produzione Compagnia Torino Spettacoli Amori e intrighi sulle rive del Tevere e la difesa di un seduttore da parte del più geniale avvocato e oratore politico del mondo romano. Proseguendo nella preziosa opera divulgativa del patrimonio antico, l’attore e regista Piero Nuti ci guida alla scoperta di Cicerone e della sua difesa di Marco Celio Rufo, suo allievo ed amico, da una serie di pesanti accuse. Insieme alla trattazione giuridica del fatto, troviamo l’ironia, insieme al ridicolo nei fatti e nei detti. Lo spettacolo della giustizia mantiene inalterato il suo fascino oggi, come allora: Cicerone imprime alla parola un potere capace di vincere la verità. 

Palazzo Lucerna di Rorà - venerdì 19 luglio ore 21.15 nuova edizione in prima nazionale    PIERO NUTI  ELIA TEDESCO  Processo a Socrate scritto e diretto da Piero Nuti dai Dialoghi di Platone - produzione Torino Spettacoli Nuova edizione per uno dei “processi” più appassionanti di sempre. “È giunta ormai l’ora di andare, io a morire, voi a vivere. Chi di noi vada a miglior sorte nessuno lo sa tranne Dio".  I Dialoghi di Platone, dedicati al processo e alla condanna a morte di Socrate, rappresentano un’alta e coinvolgente riflessione sul senso della giustizia, del dovere dell’uomo e della morte.  Lo stesso Socrate, a colloquio con i suoi discepoli, nel momento estremo della condanna capitale, fornisce con le sue parole e con il suo comportamento la prova vivente di una esistenza spesa a testimoniare il valore assoluto dell’obbedienza alle leggi, dell’amore per la patria, della religiosità della giustizia. Nonostante gli accorati appelli a cercare la salvezza, Socrate va incontro alla morte con la consapevolezza di chi accetta il martirio come prova di altissima umanità e testimonianza del senso più alto della giustizia. 

Palazzo Lucerna di Rorà - sabato 20 luglio ore 21.15    COMPAGNIA TORINO SPETTACOLI ELIA TEDESCO   SIMONE MORETTO   ELENA SOFFIATO   ELISABETTA GULLÌ    GIUSEPPE SERRA  ALBERTO CASALEGNO  VALENTINA MASSAFRA   ENZO MONTESANO   GRETA MALENGO   ANNA DEMICHELIS   PIETRO GIACOMINI La commedia dei gemelli di Gian Mesturino e Girolamo Angione da Menecmi di Plauto - regia Girolamo Angione  Nuova produzione 2019. Dopo aver proposto Miles Gloriosus, Pseudolus, Mostellaria, Aulularia, Casina, Rudens e Trinummus, prosegue infatti l’attento lavoro di restituzione, a cura di Mesturino-Angione, agli spettatori di oggi delle opere di Plauto, per affrontare un pezzo di storia del teatro romano che ha lasciato una traccia indelebile, diventando modello insuperato. Attorno all'omonimia e alla somiglianza tra due fratelli, Plauto costruisce il prototipo della commedia degli equivoci. I Gemelli di Plauto sono un capolavoro del teatro antico, un modello per la drammaturgia di tutti i tempi. Plauto fa sì che due persone perfettamente identiche si ritrovino, uno all’insaputa dell’altro, nello stesso luogo: il gioco è fatto. Il tema del doppio, si sa, è un bel tormentone filosofico, antropologico, psicanalitico… Plauto ne intuisce le implicazioni e ne sfrutta le inesauribili potenzialità in una commedia travolgente nel gioco degli scambi e degli equivoci, perfetta nel disegno dei personaggi che altro non sono che esemplari figure comiche e ideali rotelle di un meccanismo fonte di inesauribile comicità. 

Palazzo Lucerna di Rorà - domenica 21 luglio ore 18    ELIA TEDESCO    STEFANO ABBURA’ Shakespeare per 2 baruffa teatrale all’ombra del Globe in compagnia di Prospero e Puck, Amleto, Schylock, Giulietta… ideata da Gian Mesturino e Girolamo Angione - musiche Gabriele Bolletta - coreografie Gianni Mancini  regia Girolamo Angione  “Non c’è mai stato un filosofo che sopportasse pazientemente il mal di denti” (William Shakespeare). Torna l’esilarante successo Shakespeare per 2. Quale attore non sogna di interpretare almeno una delle memorabili scene di qualche celeberrimo capolavoro dell’immortale Shakespeare? Di essere subissato dagli applausi e conteso dai talk show? Prendiamo due attori che scoprano in sé una certa qual somiglianza con due giovani attori coevi di Shakespeare, rimasti a spasso perché tutti i teatri sono chiusi a causa di un’epidemia di peste. Facciamo conto che i due attori e il pubblico siano gli unici 'sopravvissuti teatrali' e, presi dal sacro fuoco, i nostri due campioni si assumano il compito di 'resistere' e tener vivo il patrimonio shakespeariano finché si riaprano le porte dei teatri, quando l’epidemia sarà passata. “Io faccio Prospero e tu Ariel, dai proviamo!”. “Preferisco Otello: Hai detto le tue preghiere questa sera, Desdemona?”. “Bravo! E cosa dovrei fare io, Desdemona?”; “E perché no? Al tempo di Shakespeare recitavano solo gli uomini”. I nostri attori scherzano tra loro, s’inventano gag… divertimento assicurato.

INFORMAZIONI PRATICHE Biglietti e Abbonamenti Ferie d’Augusto 2019

posto unico € 11  ridotto (und 26, ov60, gruppi, convenzionati e abbonati Torino Spettacoli) € 8 abbonamento a 3 spettacoli a scelta tra Germana Erba’s Talents, Cena Trimalcione, Commedia Gemelli, Viaggio di Ulisse, Commedia delle 3 dracme, Processo Seduttore, Processo Socrate, Shakespearex2: € 18 abbonamento a 2 spettacoli a scelta tra Germana Erba’s Talents, Cena Trimalcione, Commedia Gemelli, Viaggio di Ulisse, Commedia delle 3 dracme, Processo Seduttore, Processo Socrate, Shakespearex2: € 14

Biglietteria sul luogo della performance (Teatro Romano o Palazzo Lucerna di Rorà, a partire da un’ora prima dell’inizio; in caso di pioggia, gli spettacoli si terranno al coperto)                                                                            www.feriediaugusto.it - www.torinospettacoli.it  

Il Museo Archeologico (a Palazzo Lucerna di Rorà) sarà aperto e visitabile gratuitamente anche in occasione del Festival Ferie di Augusto, a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

AL FESTIVAL IN GITA!  Tragitti (con partenza e ritorno da Torino) + gustosa sosta gastronomica  + spettacolo del Festival Ferie di Augusto a complessivi soli € 37 Info e prenotazioni: tel. 011.6618404

Informazioni, Prenotazioni e Prevendite 

TORINO:  Teatro Erba - corso Moncalieri 241 - tel. 011.6615447; Teatro Alfieri - piazza Solferino 4 - tel. 011.5623800  Teatro Gioiello - via Colombo 31 - tel. 011.5805768 - www.torinospettacoli.it  - info@torinospettacoli.it

BENE VAGIENNA: Ufficio Turismo presso Casa Ravera v. V. Emanuele, 43 – tel. 0172.654969 - ufficioturismo@benevagienna.it 

CUNEO: Agenzia Bramardi Viaggi, via Carlo Emanuele 43 - tel. 0171.692692 - vilma@bramardiviaggi.com

RACCONIGI: Vivere e viaggiare, via Roma 13 – tel. 0172.83651 - racconigi@vivereeviaggiare.it

SALUZZO: Abisko Viaggi, via Bodoni 47/A - tel.0175.248.389 - agenzia@abiskoviaggi.com

FOSSANO: Tortuga Viaggi - via Roma 19 - Tel 0172636112 - info@tortugaviaggi.it

Acquisto biglietti online su www.ticketone.it

Il 14° Festival Ferie d’Augusto è promosso e organizzato da Torino Spettacoli - Fondazione Teatro Nuovo - Città di Bene Vagienna in collaborazione con  Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte  Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio per le Province di Alessandria Asti e Cuneo ATL Cuneo - Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero - Archea - Associazione Culturale Amici di Bene ONLUS Associazione Italiana Cultura Classica di Cuneo - Casa Ravera. 

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium