/ Attualità

Attualità | 19 giugno 2019, 16:00

Sommariva del Bosco fa festa alla musica con un lungo fine settimana di concerti e proposte

Da domani, giovedì 20 giugno, la 2ª edizione della rassegna legata all’evento europeo in omaggio alle sette note. Domenica giornata clou con la maratona musicale nelle chiese, confraternite e luoghi di interesse storico del paese

Nella foto Annalisa Cravero, giovane violinista tra i protagonisti della festa

Nella foto Annalisa Cravero, giovane violinista tra i protagonisti della festa

Ormai da alcuni anni, in occasione del solstizio d’estate, in tutto il Vecchio Continente si celebra la “Festa Europea della Musica”, un appuntamento che lo scorso anno, col concorso di diverse associazioni locali, è stata organizzata anche a Sommariva del Bosco.

L’iniziativa ha ottenuto un grande successo, ma non a caso: Sommariva presenta infatti diverse realtà dedite alla musica ed esprime da tempo una singolare vivacità di proposte, corsi, concerti, conferenze; tante manifestazioni, non solo di interesse locale, che già in passato hanno saputo richiamare in questa cittadina alle porte del Roero personaggi di prestigio e un pubblico attento e motivato.

Anche quest’anno, nell’arco di lungo un weekend, da giovedì 20 a domenica 23 giugno, prenderà vita un programma vario e intenso, che si aprirà con un nuovo appuntamento delle "Narrazioni in Musica" (il ciclo di incontri che da due anni a questa parte raduna nella Sala della Musica “F. Civra” un gruppo fedele e sempre numeroso di ascoltatori), cui seguiranno i concerti della Banda Musicale e della Corale Polifonica, con la partecipazione della Schola Gregoriana “Haec Dies”, gruppo vocale ospite diretto da Ezio Aimasso, che con l’occasione avrà modo di presentare un suo recentissimo testo divulgativo sul canto gregoriano.

Il culmine della manifestazione sarà domenica 23 giugno, dalle 10.30 alle 21, quando per tutta la giornata si realizzerà la Maratona musicale nelle chiese, confraternite e nei luoghi di interesse storico di Sommariva: ci saranno i talenti locali accanto ad alcuni concertisti ospiti, giovani, ma già lanciati su rinomati palcoscenici, musiche e stili differenti, diverse generazioni e vocazioni musicali a confronto, dai giovanissimi dell’Offerta Musicale ad alcuni “veterani” a cui la comunità sommarivese resta sempre molto legata.

Nel corso di questi brevi concerti itineranti ci sarà l’opportunità di ascoltare brani noti, da Bach e Debussy, accanto ad autentiche rarità, dai "Divertimenti" di Mozart alle "Canciones Espanolas" di Federico Garcia Lorca, strumenti inconsueti come il liuto o il corno di bassetto, ma anche la sempre popolare fisarmonica suonata nel modo più virtuosistico.

La manifestazione si chiuderà con una vera e propria festa in piazza, animata dal gruppo Balacanta, con musiche e danze popolari e occitane a cui tutti potranno partecipare.

Speriamo che anche quest’anno molti sommarivesi, ma non solo, aderiscano con il consueto entusiasmo  a questa autentica “Festa della Musica”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium