/ Politica

Politica | 20 giugno 2019, 17:00

Demarchi e Andreis (Lega): “Illudere centinaia, migliaia di migranti che a Saluzzo c’è lavoro per tutti è da irresponsabili”

Nota stampa dei due esponenti del Carroccio, che commentano la notizia della presenza del “Camper dei diritti” al Foro Boario, su iniziativa dell’Unione sindacale di base del Piemonte

Paolo Demarchi e Domenico Andreis

Paolo Demarchi e Domenico Andreis

Il camper dei diritti, senza quello dei doveri, non può andare da nessuna parte”.

Paolo Demarchi, consigliere regionale della Lega e consigliere comunale di Saluzzo, interviene sulla notizia, pubblicata poco, della presenza del “Camper dei diritti” al Foro Boario, su iniziativa dell’Unione sindacale di base del Piemonte.

Forse – aggiunge Demarchi in una nota stampa congiunta a firma anche di Domenico Andreis, capogruppo della Lega in Consiglio comunale – a qualcuno sta sfuggendo che i nostri frutteti oggi non sono l’Eldorado, le aziende agricole stanno incassando soltanto adesso il saldo delle mele vendute l’anno scorso, con ricavi che spesso non coprono i costi di produzione. Non esiste alcun profitto milionario, tantomeno a scapito dei braccianti.

Il diritto al lavoro non va confuso con l’accoglienza indiscriminata di chiunque si presenti sul territorio, purché sia africano, perché tutti i lavoratori godono di pari dignità, compresi quelli italiani, ai quali nessuno si sognerebbe di fornire vitto e alloggio per mesi e mesi, in attesa che qualcuno li assuma.

Diritti e doveri devono viaggiare insieme, sul camper del buonsenso. Illudere centinaia, migliaia di migranti che qui c’è lavoro per tutti è da irresponsabili. E l’irresponsabilità genera finti diritti, mortificando i doveri”.

Ni.Ber.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium