/ Politica

Politica | 20 giugno 2019, 13:59

Guarene, staffetta nel ruolo di vice a fianco del nuovo sindaco Simone Manzone

Il primo cittadino: "Da subito abbiamo intensificato i controlli sulle strade da parte della Polizia Municipale e dato nuovo impulso alla gestione del verde e alla cura delle manutenzioni. Attivata l’apertura dei primi tavoli con le associazioni che operano a Guarene per interventi volti alla promozione del territorio"

Uno scatto dalla prima seduta dell'assemblea consiliare guarenese

Uno scatto dalla prima seduta dell'assemblea consiliare guarenese

Si è insediato, con la prima seduta tenuta nei giorni scorsi, il Consiglio comunale di Guarene, completamente rinnovato dopo l'elezione del nuova sindaco Simone Manzone, alla guida della compagine "Siamo Guarene".

Dopo il giuramento, il primo cittadino ha annunciato la composizione della Giunta che lo affiancherà nei prossimi cinque anni.
L’incarico di vicesindaco è stato affidato a Piero Ghiglione (con deleghe a lavori pubblici e urbanistica), che lo ricoprirà per i primi due anni e mezzo di mandato; poi, a partire dal gennaio 2022, nella funzione gli subentrerà Claudio Battaglino, ora assessore con competenze su turismo, promozione del territorio e ambiente.
Gli altri assessori sono Elena Ciarli (scuola, cultura e servizi socio assistenziali) e Monica Albesano (agricoltura), mentre il primo cittadino ha mantenuto per sé le deleghe a sicurezza, sviluppo locale, pubbliche relazioni e bilancio.

Come capogruppo della maggioranza in Consiglio è stato designato Mattia Artusio, che con 210 preferenze personali era stato il candidato consigliere più votato. "Siamo certi di aver scelto la persona migliore – dice a proposito il neo eletto Manzone –, per dare un segnale forte rispetto al tipo di ruolo che immaginiamo necessario alla sede nella quale i rappresentanti dei cittadini portano la loro voce dentro l’amministrazione comunale".

Lo stesso Simone Manzone illustra poi i fronti sui quali la sua amministrazione ha iniziato da subito a lavorare: “Vogliamo iniziare a costruire un paese migliore, servirà tempo, ma la strada è quella giusta. Per ora l’inizio del nostro percorso ci ha visto mettere mano dal primo giorno ad alcuni temi particolarmente urgenti. Da subito abbiamo deciso di intensificare i controlli sulle strade da parte della Polizia municipale, così come abbiamo dato nuovo impulso alla gestione del verde e alla cura delle manutenzioni. Negli stessi giorni la mia squadra si è attivata per l’apertura dei primi tavoli con le associazioni che operano a Guarene, per programmare interventi strutturati e di sistema nell'ambito delle manifestazioni e della promozione del territorio. Consideriamo questo dialogo fondamentale, il nostro obiettivo è quello di coinvolgerle tutte, gradualmente. Già ripartita a pieno ritmo la collaborazione con gli altri Comuni del territorio, che riteniamo strategica”.

Tiziana Fantino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium