/ Attualità

Attualità | 21 giugno 2019, 14:19

Vertenza amianto, 650 lavoratori Alstom chiedono risposte: incontro con i parlamentari a Savigliano

Riceviamo e pubblichiamo la nota di Fim-Fiom-Uilm-Fismic e Anqui

Vertenza amianto, 650 lavoratori Alstom chiedono risposte: incontro con i parlamentari a Savigliano

La R.s.u della Alstom di  Savigliano e i segretari territoriali di Fim-Fiom-Uilm-Fismic e Anqui intendono rappresentare la  situazione in cui si trovano i lavoratori  in seguito alla presentazione della domanda per i benefici previdenziali dettati dalla legge (art. 1, comma 246, L.n. 205/2017- Aziende italiane produttrici di materiale rotabile),  per l’avvenuta esposizione amianto durante i lavori di bonifica dello stabilimento di Savigliano.

Alle ore 15 di oggi, venerdì 21 giugno, si terrà un incontro con le rappresentanze parlamentari del territorio, al fine di rimuovere gli ostacoli posti in essere dall'Inps, dilatando all’infinito i tempi per l’accoglimento delle domande.

I lavoratori di Alstom interessati  a questo provvedimento circa 650, hanno provveduto attraverso il sindacato e i patronati all'invio di tutte le domande di richiesta di riconoscimento del beneficio entro i termini di legge (02-marzo 2018) .

I lavoratori nei mesi scorsi hanno provveduto a scansionare almeno 156.000 buste paga su richiesta della Direzione Inps di Cuneo, per attestare la  presenza dei richiedenti nel sito produttivo nel periodo di effettuazione di lavori di smantellamento dei pannelli di amianto sui tetti della fabbrica. Tale richiesta fatta alla Direzione Alstom, da parte della Direzione Inps di Cuneo è scaturita da un incontro senza la partecipazione dei rappresentanti sindacali.

Abbiamo contattato i colleghi di Pistoia i quali hanno agito diversamente:

1.    Hanno avuto l'incontro con la direzione INPS a noi negato, con i quali hanno concordato che fosse sufficiente la documentazione presentata attraverso libri paga e libri matricola a disposizione dell'Azienda (Hitachi ferroviaria ex Ansaldo Breda).

2.    Hanno coinvolto i parlamentari locali, i quali si sono messi a disposizione per i rapporti di collaborazione diretta con la Direzione  Inps nazionale.

Fim-Fiom-Uilm-Fismic e Anqui  

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium