/ Attualità

Attualità | 21 giugno 2019, 17:09

Tetti scoperchiati in frazione Falchetto: Bra conta i danni del maltempo (FOTO)

Alcune coperture di lamiera sono volate via sospinte da un vento violentissimo mentre un cavo della Telecom è finito sulla sede stradale. Pioggia e temporali previsti anche dal tardo pomeriggio di oggi, venerdì 21 giugno. Poi caldo e afa

Tetti scoperchiati in frazione Falchetto: Bra conta i danni del maltempo (FOTO)

Bra conta i danni del maltempo. Pioggia, ma soprattutto raffiche di vento a velocità tale da creare sgomento. Il forte temporale che si è abbattuto nella serata di giovedì 20 giugno si è portato con sé una scia di danni.

In frazione Falchetto, alcuni tetti di lamiera sono stati scoperchiati dal vento violentissimo e un cavo della Telecom è finito sulla sede stradale. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, che fortunatamente non hanno riscontrato feriti.

Sull’argomento è intervenuto l’assessore Luciano Messa. “Siamo venuti a conoscenza della situazione dal presidente di quartiere e, dal sopralluogo effettuato insieme al sindaco Gianni Fogliato, abbiamo constatato dei danni ad abitazioni private con delle tegole fuori posto. Per quanto riguarda la bocciofila, posso dire che ha subito dei lievi danni con una lamiera perimetrale che faceva da coronamento alla falda della copertura. Dal punto di vista statico e di sicurezza non c’è alcun problema. Questa mattina si è provveduto a mettere un primo telo onde evitare che ulteriori piogge possano invadere la sede. La sistemazione definitiva dovrebbe avvenire in tempi stretti, visto che la struttura era nuova ed ha contenuto bene i danni. Per i costi, che non dovrebbero essere eccessivi, stiamo provvedendo ad interessare le nostre assicurazioni”.

Oggi, venerdì 21 giugno è il giorno più lungo dell’anno, che saluta ufficialmente l’estate, ma le perturbazioni non sono ancora destinate a finire a Bra e dintorni.

Secondo gli esperti del meteo, un cielo molto nuvoloso caratterizzerà la serata in cui si alterneranno pioggia e temporali, anche di forte intensità. E non è che altrove si starà molto meglio. Le anomalie climatiche di questi ultimi tempi sono una maledizione, soprattutto, dei weekend, almeno finora.

Già, perché da lunedì 24 giugno l’Italia verrà raggiunta da un’intensa ondata di caldo africano con l’anticiclone della Azzorre che farà schizzare le temperature fino a 38°. Da un estremo all’altro.

Silvia Gullino

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium