/ Politica

Politica | 22 giugno 2019, 13:04

Presentata la squadra che governerà Fossano nei prossimi 5 anni: "Volti nuovi, saremo il cambiamento"

Così il neosindaco Dario Tallone. Tra gli assessori ben tre tecnici, estranei al mondo della politica. Il primo cittadino terrà per sè solo Polizia Municipale e Sicurezza, le restanti deleghe, non attribuite ai cinque assessori, verranno distribuite ai consiglieri di maggioranza (FOTO)

La nuova giunta di Fossano

La nuova giunta di Fossano

Fossano ha la sua nuova squadra di governo, presentata oggi 23 giugno presso la sala consiliare del Municipio cittadino. Mercoledì prossimo la prima riunione di Giunta e sabato 29, presso il Castello degli Acaja, la presentazione di tutto il consiglio comunale, di cui potrebbe diventare presidente - questo il nome che sarà presentato dalla maggioranza - Simona Giaccardi.

"Sto entrando a pieno ritmo nella macchina comunale - ha dichiarato il neo sindaco Dario Tallone. La prima settimana dopo le elezioni sono stato in Comune 63 ore; la seconda ben 78. Direi che mi sto dando da fare. La priorità, adesso, è la riorganizzazione degli uffici comunali. La nuova Giunta lavorerà per il cambiamento: tanti volti nuovi. Fossano ne ha bisogno".

Gli assessori:

Donatella Rattalino, fossanese, classe 1965, insegnante, avrà le deleghe a Istruzione, Assistenza scolastica, Politiche familiari, Volontariato, Formazione e Lavoro, Turismo e Manifestazioni, Sport.

La sua è una nomina tecnica: un assessorato assegnato per competenza, come ha evidenziato Tallone. "Voglio ringraziare per la stima e la fiducia. Per me è un'esperienza nuova, che affronterò con entusiasmo e professionalità", ha dichiarato la Rattalino.

Altro assessorato esterno quello affidato all'avvocato Ivana Tolardo, fossanese, classe 1972. Per lei le deleghe a Servizi socio assistenziali; Servizi culturali, Pari opportunità, Gemellaggi, Politiche giovanili. "Ti ho affidato il futuro di Fossano, i giovani", ha detto il sindaco. La Tolardo ha ringraziato: "Metterò la mia energia e la mia professionalità a servizio del cambiamento e della crescita della città". 

Un terzo assessorato tecnico è stato assegnato ad Angelo Lamberti, nato a Salerno nel 1955, uomo di grande esperienza, da sempre con incarichi nella pubblica amministrazione.

Le sue deleghe: Programmazione e Bilancio, Tributi; Finanze, Lavori Pubblici, Manutenzioni, Personale e Affari legali.

"Grazie al sindaco per questo incarico importante e strategico - ha detto Lamberti. Spero di poter mettere a frutto la mia esperienza nella pubblica amministrazione in continuità con il mio predecessore, che ha lavorato un modo egregio". 

Infine, i due assessori eletti.

David Paesante, eletto nella Lega, funzionario di banca, è nato a Fossano nel 1966. 

Urbanistica ed Edilizia; Servizi demografici e cimiteriali, Innovazione tecnologica, Mobilità urbana e Trasporti le sue deleghe.

"Grazie a tutti e grazie al sindaco per la fiducia. Le mie deleghe comportano grandi responsabilità, ma per lavoro sono abituato al cambiamento e alle sfide, guardando al futuro. Ci credo molto, so che ho tanto da imparare e mi farò guidare dal senso di responsabilità e dal buon senso", ha detto. 

Ancora, Giacomo Pellegrino, classe 1959, già assessore nella giunta Mana e più volte in consiglio comunale. Appartiene, politicamente, a Forza Italia. Per lui anche la carica di vice sindaco.

Agricoltura, Frazioni, Ambiente, Politiche di tutela e sviluppo nel settore agroalimentare le sue deleghe.

"Le sue sono deleghe importanti, fino ad ora dimenticate", ha evidenziato il sindaco.

Infine le deleghe che il sindaco terrà per sè, con una precisazione importante. "Io l'ho sempre detto: non voglio fare l'assessore, ma il sindaco. Le deleghe che ho tenuto per me le distribuirò ai consiglieri di maggioranza che se lo meritano. Per me terrò solo Polizia municipale e Sicurezza, oltre che lo Stato Civile, mentre affiderò Affari generali e istituzionali, Igiene e sanità, Attività produttive e Commercio, Consorzi-aziende e società partecipate e Protezione civile". 

Presente anche il senatore Giorgio Maria Bergesio che, nel salutare e augurare buon lavoro alla nuova giunta e al consiglio comunale, di cui farà parte, ha dichiarato: "Non voglio nessuna carica, voglio fare il consigliere. I cittadini ci hanno dato fiducia e dobbiamo dimostrare di essercela meritata. Sarà un percorso lungo e faticoso, ma sicuramente bellissimo". 

Barbara Simonelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium