/ Attualità

Attualità | 24 giugno 2019, 15:24

Lutto in Fondazione Ferrero per la scomparsa dell'ex direttore generale Augusto Martini

Aveva 84 anni. Arrivava dalla direzione personale del gruppo, dopo analogo incarico in Pirelli. Dal 1988 al 2002 guidò l’opera sociale della multinazionale dolciaria, promuovendone la trasformazione in fondazione nel 1991. Questa sera il rosario, domattina i funerali in duomo

Augusto Martini, si è spento ieri a 84 anni

Augusto Martini, si è spento ieri a 84 anni

Lutto alla Fondazione Ferrero di Alba, che esprime cordoglio e vicinanza alla famiglia del suo ex direttore generale Augusto Martini, mancato ieri, domenica 24 giugno, a 84 anni, lasciando la moglie Fabiola, i figli Sabina, Manuela, Flavio e Marco e sei nipoti.

Dal 1988 al 2002 lavorò in Fondazione con l’incarico di segretario generale dell’allora Opera Sociale, divenuta nel 1991, proprio sotto la sua guida, Fondazione “Piera, Pietro e Giovanni Ferrero”.

Augusto Martini era stato per anni alla Direzione del Personale in Ferrero e prima aveva ricoperto analogo incarico a Milano, alla Pirelli.  

Martini ha guidato la Fondazione seguendone le attività e ampliandole, inizialmente da un punto di vista esclusivamente sociale e sanitario, poi con la progettazione dei cicli di conferenze, dell’attività espositiva e degli incontri culturali, contribuendo a rendere la Fondazione la realtà di oggi: un luogo noto, riconosciuto, di riferimento.

"Un uomo molto stimato dai colleghi e dai collaboratori, era approdato alla guida di quella che all’epoca si chiamava Opera Sociale dopo aver ricoperto la carica di direttore del personale all’interno della Ferrero Spa" – lo ricorda Bartolomeo Salomone, attuale responsabile della Fondazione Ferrero –. È stato il precursore delle iniziative della futura Fondazione, uomo stimato dalla famiglia Ferrero, ha lasciato un segno indelebile nell’evoluzione della nostra istituzione".

"Insieme ad Augusto Martini e al professor Riccardo Scarzella - dice Ettore Bologna, responsabile delle Attività Mediche e Socio-Assistenziali della Fondazione - abbiamo studiato, progettato e sperimentato attività e buone pratiche per il mondo degli anziani in tempi in cui era davvero raro sentir parlare di problematiche legate all’invecchiamento. Martini ha anticipato i tempi su molti fronti, sapeva dialogare con tutti, sia sulle tematiche sociali, sia su quelle culturali. Ha avuto, tra l’altro, il merito di allargare le attività della Fondazione fuori dai confini albesi, iniziando ad occuparsi dei gruppi di anziani Ferrero presenti in Italia, nelle città degli insediamenti della nostra azienda".

Il rosario si terrà questa sera, lunedì 23 giugno, alle 20.30 in Duomo, e il funerale martedì alle 10 sempre nella Cattedrale, seguito dalla sepoltura al cimitero di Alba.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium