/ Cronaca

Cronaca | 24 giugno 2019, 16:54

Bimbo di 3 anni cade in un'intercapedine a Cuneo, la mamma si lancia per salvarlo: liberati dai vigili del fuoco

L'incidente in una palazzina privata a Borgo Gesso. Entrambi apparentemente in condizioni di salute non critiche. Il piccolo è stato trasportato in elisoccorso all'ospedale Regina Margherita di Torino, mentre la mamma è stata portata al Santa Croce di Cuneo

L'intervento dei vigili del fuoco

L'intervento dei vigili del fuoco

Un bimbo di 3 anni è caduto in un'intercapedine profonda circa 3/4 metri, nel giardino di una palazzina privata in frazione Borgo Gesso di Cuneo. 

L'incidente è avvenuto nel primo pomeriggio di oggi, lunedì 24 giugno, in via Rocca de Baldi 9, nell’ex residenza per anziani oggi palazzina di abitazioni private. Si tratterebbe di un'intercapedine con una grata mal installate. Il bimbo stava giocando quando è precipitato.

La mamma si è lanciata per soccorrerlo e anche lei è rimasta bloccata.

Immediati i soccorsi da parte dei vigili del fuoco di Cuneo, intervenuti con la base operativa del capoluogo insieme a una squadra del Saf (Soccorso alpino fluviale). Mamma e bimbo sono stati recuperati grazie all'ausilio di una speciale  barella, di corde e tecniche Saf (speleo alpino fluviali).

I Vigili del fuoco si sono calati nello stretto vano e hanno riportato in superficie il piccolo che è stato preso in cura dal soccorso sanitario giunto sul posto anche  con l'elisoccorso.

Entrambi - madre e figlio - apparentemente sono in condizioni di salute non critiche. Il piccolo è stato trasportato in elisoccorso all'ospedale Regina Margherita di Torino, mentre la mamma è stata portata al Santa Croce di Cuneo.

Sul posto anche i carabinieri della compagnia di Cuneo e i tecnici del Comune.

cristina mazzariello

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium