/ Al Direttore

Al Direttore | 25 giugno 2019, 19:35

Ughetta Biancotto ricorda il marito Attilio Martino: "Mi hai fatto conoscere la storia di giovani combattenti che hanno regalato a noi libertà, giustizia sociale, democrazia e pace"

Riceviamo e pubblichiamo

Ughetta Biancotto ricorda il marito Attilio Martino: "Mi hai fatto conoscere la storia di giovani combattenti che hanno regalato a noi libertà, giustizia sociale, democrazia e pace"

Ci hai lasciato Attilio.

In una giornata piena di nubi e minacciosa ti abbiamo salutato e ricordato davanti al Monumento della Resistenza a Cuneo, quella città che tu hai amato e sentito tua.

Tu che hai svolto ruoli importanti a Roma, in qualità di Senatore della Repubblica, di deputato e poi a Bruxelles, a Strasburgo e a Parigi come membro dell'Unione Europea Occidentale e poi ruoli più locali, in Provincia, nel comune di Ceva, luogo di nascita e della tua infanzia.

Hai scelto la tua patria cuneese prima ai Colli di Moiola e poi a Cuneo, dove hai incontrato e conosciuto tanti partigiani di ieri e di oggi.

Quando alla morte del tuo collega Alberto Cipellini hai accettato dopo numerose richieste di fare il presidente dell' Associazione nazionale partigiani Italia (ANPI) della provincia di Cuneo, hai  dato lo spazio e la credibilità a tante donne e  uomini  e a tanti giovani che credono e praticano i valori dell'antifascismo e antirazzismo. 

Valori che tu hai scelto quando a 15 anni hai fatto la staffetta partigiana, e hai reclutato giovani tuoi compagni per combattere l occupatore Nazifascista a Sant' Anna, a Francolini e Maccaferro vicino al campo di lancio di Igliano. 

Scelta di vita dopo la morte del tuo amico di infanzia Francesco Riera "Cesco" ucciso a Belvedere Langhe nel luglio 1944 (medaglia d'argento al valore militare).

Attilio mi hai fatto conoscere la storia di giovani combattenti che hanno regalato a noi, che siamo nati nel periodo dopo la II guerra mondiale la libertà, la giustizia sociale, la democrazia e la pace.

Tu, insieme ai tuoi compagni, hai scritto in Italia una bella pagina di  storia e di  Riscatto, quella pagina che è poi sfociata nella nascita della Repubblica Italiana e in quella della Costituzione, che detta i Diritti e i doveri  di ogni cittadino Italiano fondando le basi per un Europa unita.

Grazie Attilio a nome di Chiara, Cecilia, Lia, Rebecca , e i tanti Simone, Nikla, Anna, Nello, Gianluca, Giulia, Eugenia, Federico, Erica, Alessandro, Tommaso e dei tanti ragazzi che insieme  ad altre associazioni hanno voluto creare il Campeggio Resistente, prima in Valle Maira, a sant'Anna di Roccabruna, poi in Valle Stura a Madonna del Colletto e per anni a Valloriate. hanno discusso e condiviso le loro opinioni e le loro idee, insieme a ragazzi italiani e di altre nazionalità sulle  tematiche  dell'Antifascismo e antirazzismo sul  ruolo e sul futuro del nostro pianeta e sulle tematiche del lavoro.   

Grazie a nome di tutti quelli che ti hanno voluto bene e che ti hanno amato e stimato.

Il tuo sorriso, la tua bontà, generosità, la tua simpatia ed empatia rimarrà con noi!

Ughetta Biancotto                                                  
Presidente Anpi Provincia Cuneo

lettera firmata

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium