/ Cronaca

Cronaca | 25 giugno 2019, 18:47

Mondovì: minorenne di origini romene vendeva droga ai coetanei

E' stato denunciato alla procura dei minori. I carabinieri lo hanno sorpreso mentre spacciava proprio sotto casa sua

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Lo scorso fine settimana i carabinieri della Compagnia di Mondovì, dopo una prolungata attività investigativa, hanno messo fine ad un’attività di spaccio di stupefacenti che da tempo avveniva in pieno centro cittadino monregalese. L’autore, un 17enne di origini rumene, è stato fermato davanti alla propria abitazione mentre cedeva della marijuana a un connazionale, anch’esso minorenne, il cui tentativo di disfarsi dello stupefacente non è passato inosservato ai Carabinieri.

A seguito della perquisizione personale lo spacciatore è stato trovato in possesso di circa 50 grammi di marijuana divisa in dosi, di cui una parte nascosta nel garage dell’abitazione dei genitori, i quali sono risultati estranei ai fatti. Un terzo connazionale minorenne, identificato anch’esso sul posto, non è stato trovato in possesso di stupefacente, ma gli inquirenti sospettano che fosse in procinto di acquistarlo.

L’attività di indagine ha tratto spunto da un anomalo viavai di ragazzi, in diversi orari della giornata, sotto casa dello spacciatore, luogo che nel tempo era diventato, anche per la sua posizione centrale, un consolidato punto di ritrovo sia per l’acquisto, sia per il consumo sul posto di marijuana.

L’autore dello spaccio è stato deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Torino, mentre l’acquirente è stato segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti.



Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium