/ Solidarietà

Solidarietà | 25 giugno 2019, 07:45

Ai Bagni di Vinadio si è riunito il Direttivo della Federavo Onlus, che raggruppa i 240 gruppi di Volontari ospedalieri d’Italia

Durante il fine settimana le riunioni di programmazione per il prossimo triennio si sono alternate alle passeggiate sui sentieri della zona e ai festeggiamenti per il patrono San Giovanni

Il Consiglio direttivo Federavo riunito ai Bagni di Vinadio

Il Consiglio direttivo Federavo riunito ai Bagni di Vinadio

Nei giorni 21, 22 e 23 giugno il nuovo Consiglio Direttivo della Federavo Onlus - che riunisce le oltre 240 AVO, Associazione volontari ospedalieri d’Italia – si è riunito per la prima volta dopo il recente rinnovo cariche svoltosi a Caserta presso l’Hotel Corborant di Bagni di Vinadio.

La splendida ospitalità della famiglia Bagnis che gestisce da anni la struttura, unita al fascino e alla quiete della località della Valle Stura, hanno conquistato i partecipanti provenienti da diverse parti d’Italia che mai prima d’ora avevano visitato le montagne cuneesi.

I nuovi consiglieri provengono infatti dalle AVO di Siracusa, Napoli, Casoria, Cosenza, Roma, Varese, Treviso, Bari, Magenta; sono invece cuneesi il consigliere Alessandro Demontis ed il presidente nazionale Massimo Silumbra entrambi al loro secondo mandato.

Durante il fine settimana le riunioni di programmazione per il prossimo triennio si sono alternate alle passeggiate sui sentieri della zona e ai festeggiamenti per il patrono San Giovanni (con il tradizionale falò, le musiche occitane e la processione domenicale per le vie della borgata).

Tutti i partecipanti hanno particolarmente apprezzato le specialità culinarie tradizionali preparate dalla cuoca dell’Hotel Corborant e il clima di relax e di pace che si respira ai Bagni.

Questo il pensiero dei “padroni di casa” Silumbra e Demontis: “Ci tenevamo ad iniziare questo nuovo triennio in una località del cuneese che  potesse trasmettere ai nuovi consiglieri quei valori di accoglienza e di impegno che sono alla base del  volontariato Avo e che sono tipici delle nostre vallate, caratterizzate dalla bellezza della natura e da un  forte senso di appartenenza e di spirito  comunitario. Obiettivo ampiamente raggiunto”.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium