/ Attualità

Attualità | 27 giugno 2019, 11:05

Il Rotaract Cuneo Provincia Granda si schiera al fianco di "Casa do Menor"

Con i ricavi di cassa del 2018, ricevuti dal distretto Rotaract 2032, sarà sostenuto il progetto "Global Grant", mediante il quale sarà insegnato un mestiere a 650 ragazzi brasiliani

Il Rotaract Cuneo Provincia Granda si schiera al fianco di "Casa do Menor"

Sabato 22 giugno, presso "Casa Regina Montis Regalis", alle spalle del Santuario di Vicoforte, si è tenuto un aperitivo benefico a favore di "Casa do Menor", associazione che da oltre trent'anni si prende cura delle sorti di innumerevoli bambini e ragazzi brasiliani, costretti a crescere per strada, tra mille pericoli.

Artefice di tale iniziativa il Rotaract Cuneo Provincia Granda, che, dopo aver ricevuto in donazione i ricavi di cassa dell'anno 2018 da parte del distretto Rotaract 2032, ha deciso di destinarli a sostegno di un progetto denominato "Global Grant", con il quale sarà insegnato un mestiere a 650 giovani del Brasile della "Casa do Menor" di Fortaleza.

Un esempio di notevole lungimiranza, in quanto il vero problema che coinvolge direttamente l'associazione è che questi ragazzi, al compimento del diciottesimo anno d'età, devono lasciare la casa e sono abbandonati al proprio destino; tuttavia, con una competenza tra le mani, sarà più facile per loro inserirsi nel mondo del lavoro.

Il progetto "Global Grant" necessita ancora dell'approvazione definitiva a Houston, negli Stati Uniti d'America, da parte della fondazione del Rotary International; in caso di fumata bianca, la somma totale disponibile sarà di 52mila dollari, altrimenti il budget scenderà a 14mila dollari.

A coordinare e supervisionare l'iniziativa nell'America Latina sarà il "Rotary Edson Queiroz", appartenente al distretto 4490.

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium