/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 08 luglio 2019, 13:44

Benedetta e Noemi, ragazze da 10 e lode dell’Istituto Comprensivo di Robilante

Studentesse modello hanno ottenuto il massimo dei voti agli esami di licenza media. Benedetta Gautero di Entracque della III di Valdieri, e Noemi Giraudo della III di Roccavione

Benedetta Gautero e Noemi Giraudo

Benedetta Gautero e Noemi Giraudo

Sono stati due i 10 e lode attribuiti agli esami di licenza media dell’Istituto Comprensivo di Robilante, a fronte di 69 alunni che hanno sostenuto la prova per le scuole di Vernante, Robilante, Roccavione e Valdieri. A ottenere il massimo sono state Benedetta Gautero, della III di Valdieri, e Noemi Giraudo della III di Roccavione.

Benedetta, residente a Entracque, oltre ad avere una spiccata propensione per lo studio, è anche un’atleta di sci nordico, ma è nel biathlon che ottiene i maggiori successi, grazie ad una estrema precisione nel tiro, gareggia per lo Sci Club Alpi Marittime e ad ogni appuntamento agonistico incrementa un palmarès già di tutto rispetto. Tenacia, spirito di sacrificio e organizzazione sono le caratteristiche che le permettono di ottenere risultati eccellenti nelle varie attività che svolge: “Una studentessa di quelle che rendono così bello il nostro lavoro, sempre curiosa ed entusiasta di imparare – spiegano gli insegnanti – ma, prima di tutto, una ragazza buona, generosa e con i piedi ben saldi a terra. Ha sempre partecipato con entusiasmo ai Campionati Studenteschi – continuano – mettendo al servizio delle squadre dell’istituto la sua eccellente preparazione fisica e contribuendo così ai bei risultati ottenuti in corsa campestre ed orienteering”.

Nel suo futuro Benedetta si vede come medico, magari portando avanti anche la sua passione per lo sport. Dopo un’estate ricca di attività, ma anche di un po’ di riposo, comincerà una nuova avventura scolastica, frequentando il Liceo Scientifico di Cuneo, indirizzo ordinamentale.

Noemi Giraudo ha concluso il suo percorso triennale alla Scuola Secondaria di Roccavione, distinguendosi per la serietà del suo impegno, lo spiccato senso del dovere e mostrando doti umane notevoli: umiltà, semplicità, disponibilità soprattutto nei confronti dei compagni più in difficoltà. Tutti elementi che, uniti al solido bagaglio di competenze e abilità che si porta via da questo triennio a Roccavione, la aiuteranno ad affrontare con brillantezza il Liceo Classico di Cuneo, percorso di studi che le è perfettamente congeniale e che può aiutarla a realizzare il suo sogno: diventare scrittrice. Un sogno che sta già inseguendo scrivendo un racconto fantasy. Ma Noemi non è una ragazza tutta libri e studio. Ha interessi diversi e la grande passione per la danza, che – chissà – magari in futuro potrà unire al sogno di scrittrice per diventare un’artista ancora più completa. Nel frattempo, nel corso di quest’ultimo anno scolastico a Roccavione, ha mostrato una sensibilità particolare sul tristemente attuale tema dell’immigrazione. Si è distinta infatti in un progetto proposto dal dipartimento di lettere, relativo alla lettura del libro di Fabio Geda “Nel mare ci sono i coccodrilli”.

Ha scritto e poi esposto in prima persona la breve e realistica storia di un migrante immaginario, soffermandosi su ciò che questi prova affrontando il suo viaggio pericoloso, dicendo addio a tutto il suo mondo. Il suo racconto è stato molto apprezzato - proprio durante l’incontro con lo scrittore torinese - da allievi e docenti, evocando immagini nitide ed emozioni estremamente realistiche. I suoi insegnanti le augurano un proseguimento degli studi sempre più brillante, ma soprattutto di realizzare tutti i sogni che non conserva solamente nel cassetto, ma ai quali sta già cercando di dare forma giorno per giorno.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium