/ Cronaca

Cronaca | 09 luglio 2019, 13:01

Ancora nessuna notizia del 70enne albese Agostino Amerio, si cerca una Dacia marrone

Il pensionato visto l'ultima volta 14 giorni fa. Si sarebbe allontanato dalla sua seconda casa di Frabosa Soprana a bordo della sua automobile, probabilmente diretto al punto di partenza di un sentiero montano. Il ritrovamento del mezzo indispensabile per avviare ricerche mirate

Mondagnola, la frazione di Frabosa Soprana dove Agostino Amerio è stato visto l'ultima volta (Google Street View)

Mondagnola, la frazione di Frabosa Soprana dove Agostino Amerio è stato visto l'ultima volta (Google Street View)

Ancora nessuna notizia di Agostino Amerio, scomparso nei giorni scorsi da Mondagnola, piccola frazione di Frabosa Soprana dove il 70enne albese possiede una seconda casa.
Un’abitazione da lui spesso utilizzata come base per escursioni in montagna e nella quale il pensionato si sarebbe recato da solo – come già spesso in precedenza – qualche giorno prima dello scorso 25 giugno, quando è stato visto per l’ultima volta. Da quel momento di lui si è persa ogni traccia.

Per alcuni giorni il suo silenzio non ha destato particolare preoccupazione nella moglie, abituata a questi brevi allontanamenti, ma il protrarsi della situazione ha convinto la donna a chiedere l'aiuto delle forze dell'ordine. Con la denuncia di scomparsa, presentata giovedì 4 luglio al Comando Carabinieri di Alba, è stato attivato il protocollo di ricerca previsto in questi casi.

I Carabinieri di Alba e di Frabosa Soprana hanno così ricostruito quando accaduto nelle ultime ore in cui lo scomparso ha lasciato segnali della propria presenza, scoprendo come sul percorso verso Mondagnola Agostino Amerio abbia fatto tappa ai magazzini Decathlon di Santa Vittoria d’Alba, dove ha acquistato una tenda, un materassino e una pompa elettrica. Il successivo sopralluogo effettuato dagli stessi militari a Mondagnola avrebbe poi permesso di verificare come nell’abitazione manchino un materassino e indumenti da montagna. Tutto fa pensare quindi che l’uomo possa aver preso la via di un’escursione in quota, ma il trascorrere di un lasso di tempo così ampio dal suo ultimo avvistamento (14 giorni con oggi, martedì 9 luglio) non lascia ovviamente tranquilli.

Tra le possibilità messe in conto dagli investigatori, considerate le abitudini dell'uomo, c'è quella che il pensionato abbia deciso di soggiornare a lungo in una zona non raggiunta dalle reti cellulari e che il cambio nel meteo previsto in questi giorni possa ora convincerlo al ritorno.

Difficile altrimenti pensare di avviare ricerche mirate considerato anche che all’appello manca anche l’automobile con la quale Amerio ha lasciato Mondagnola, una Dacia Sandero di colore marrone, indispensabile punto di partenza per partire con perlustrazioni e ricerche mirate.

Ezio Massucco - Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium