/ Economia

Economia | 11 luglio 2019, 17:08

Cambio di direzione per la Banca Alpi Marittime: Piero Biagi è il nuovo direttore

Il presidente Cappa: "Con l’adesione al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea si è concluso un decennio particolarmente impegnativo per la nostra banca. Un periodo che ha richiesto grande capacità di riorganizzazione, visione strategica, innovazione e di una propensione al guardare al futuro uscendo fuori dagli schemi tradizionali delle piccole banche. Le competenze e le attitudini di Carlo Ramondetti sono state determinanti per portare a termine con successo questa fase storica della nostra banca"

Cambio di direzione per la Banca Alpi Marittime: Piero Biagi è il nuovo direttore

Banca Alpi Marittime ha un nuovo direttore generale. E' Piero Biagi che proviene da BCC Lease ed ha svolto un’intensa e proficua attività nei settori finanziari e bancari in contesti nazionali.

Ha preso il posto di Carlo Ramondetti che ha lasciato l’incarico per avviare nuovi progetti professionali. Carlo Ramondetti, nei suoi 11 anni di direzione, ha realizzato il riposizionamento strategico e il rilancio di Banca Alpi Marittime in piena armonia con il Consiglio d’Amministrazione, raggiungendo traguardi sempre più importanti nel rispetto delle tradizioni e valorizzando tutte le realtà socio-economiche del territorio supportandole con contributi, finanziamenti e organizzazioni di eventi. Non per ultimo, ha guidato Banca Alpi Marittime nell’ingresso del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, la prima Banca Locale del Paese, il 3° gruppo in Italia per sportelli e il 4°per attivi.

Piero Biagi sarà coadiuvato nel proprio lavoro dai due vice direttori generali Maria Teresa Bisotto e Giuseppe Peirotti, recentemente nominati in sostituzione di Paolo Carbone, al quale va il riconoscimento per il prezioso lavoro svolto, passato a impegnarsi in importanti incarichi nell’Area sviluppo progetti della Capogruppo Iccrea.

"Con l’adesione al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea – commenta il presidente Giovanni Cappa a nome del Consiglio di Amministrazione – si è concluso un decennio particolarmente impegnativo per la nostra banca. Un periodo che ha richiesto grande capacità di riorganizzazione, visione strategica, innovazione e di una propensione al guardare al futuro uscendo fuori dagli schemi tradizionali delle piccole banche. Le competenze e le attitudini di Carlo Ramondetti sono state determinanti per portare a termine con successo questa fase storica della nostra banca".

"Inizia ora una nuova fase – ha aggiunto il presidente Cappa che avrà lo scopo di portare nel nostro territorio la visione di un gruppo, che pone al centro le Banche di Credito Cooperativo e la loro mutualità".

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium