/ Eventi

Eventi | 15 luglio 2019, 10:13

Commozione e beneficenza al concerto in memoria di Pino Catalano (FOTO e VIDEO)

Domenica 14 luglio ad Artesina la Mondovì Band, accompagnata in alcuni brani dalla voce di Alessia Astesana, si è esibita per ricordare un uomo che ha speso la propria esistenza in favore della stazione sciistica. L'evento, organizzato dalla Pro Loco di Frabosa Sottana, ha permesso di raccogliere 753,41 euro, cifra che sarà devoluta interamente alla FPRC di Candiolo

Commozione e beneficenza al concerto in memoria di Pino Catalano (FOTO e VIDEO)

Decine e decine di spettatori hanno affollato piazzale Quarti ad Artesina nella mattinata di domenica 14 luglio, malgrado le condizioni meteorologiche instabili, per assistere al concerto della Mondovì Band in memoria di Pino Catalano, una delle figure più rappresentative di sempre della borgata alpina, scomparso un anno fa.

"L'11 luglio Pino avrebbe compiuto 74 anni - dichiara il presidente della Pro Loco di Frabosa Sottana, Paolo Voarino, che ha organizzato l'appuntamento - e quindi questo momento ha rappresentato anche un modo per celebrarlo da quel punto di vista. La speranza, o meglio, la volontà è che questo concerto diventi un appuntamento fisso anche per gli anni futuri, per conservare vivo nella memoria di tutti noi il ricordo di Pino".

Il numero uno del sodalizio frabosano ha poi ringraziato "la banda musicale di Mondovì e la cantante Alessia Astesana per aver accettato l'invito, l'Artesina SpA e l'hotel 'Marguareis' (con particolare riferimento a Sergio Ferrando) per il supporto e la disponibilità e, infine, il Comune di Frabosa Sottana e il suo ufficio tecnico per il prezioso aiuto".

I fondi raccolti (753,41 euro) saranno interamente devoluti alla FPRC di Candiolo in memoria di Pino Catalano.

PINO CATALANO - Nato a Valledolmo, in provincia di Palermo, l'11 luglio 1945, e trasferitosi nei primi anni Cinquanta a Castagnole delle Lanze (Asti), dove è cresciuto e ha lavorato per anni in un mobilificio, approda ad Artesina agli albori della sua costruzione a metà degli anni Settanta, occupandosi dapprima della gestione di un ristorante, poi lavorando come operaio edile, sino a diventare un dipendente dell'Artesina SpA, per la quale ha prestato servizio per oltre due decenni. Una vita dedicata al lavoro e alla famiglia nella sua Artesina, dove per 45 anni ha anche svolto manutenzioni e supporto per i condomini. Per passione e difesa degli ideali che portava, ha rivestito per anni il ruolo di guardia giurata ittica e ambientale volontaria. Padre autoritario ma sempre giusto, ha fatto di tutto nella vita per non far mancare nulla alla sua famiglia e con passione e dedizione ha lasciato in mano ai suoi amati figli un bagaglio di vita e di lavoro incommensurabile.

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium