/ Sanità

Sanità | 20 luglio 2019, 19:43

Al Cto di Torino un'equipe di sole donne reimpianta la mano di un cuneese di 62 anni

L'intervento effettuato su un paziente cuneese che aveva avuto un incidente domestico

Al Cto di Torino un'equipe di sole donne reimpianta la mano di un cuneese di 62 anni

Con un intervento di nove ore all'ospedale Cto di Torino, una equipe di sole donne ha riattaccato la mano sinistra di un uomo, mozzata da una sega circolare. In sala operatoria la chirurga della mano Maddalena Bertolini, con un aiuto e una specializzanda. Lo riferisce l'Ansa.

Il paziente è un cuneese di 62 anni, sportivo e amante della montagna, che ha avuto l'incidente a causa di una disattenzione mentre tagliava la legna nel giardino di casa. E' stato trasportato in elicottero al Cto, dove è stato operato.

"Una mano che funziona - sottolinea sempre all'Ansa Maddalena Bertolini - è meglio della protesi più avveniristica. Interventi di questo tipo hanno un buon margine di successo, diciamo fra il 96% e il 98%, ma bisogna intervenire entro poche ore".

"Il Cto - aggiunge - è centro regionale di riferimento per la chirurgia della mano e la microchirugia. Purtroppo negli ultimi anni i centri di questo tipo in Italia si sono dimezzati: con il Ministero stiamo lavorando per metterli in rete, è fondamentale per intervenire con efficacia".

Redazione Torinoggi.it

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium