/ Economia

Economia | 23 luglio 2019, 09:00

Le 3 razze di gatti più grandi da adottare

Sono tantissime le razze di gatti domestici che possiamo adottare, ma quello che in molti non sanno è che anche gli esemplari più grandi si adattano alla vita in casa senza troppi problemi.

Le 3 razze di gatti più grandi da adottare

Sono tantissime le razze di gatti domestici che possiamo adottare, ma quello che in molti non sanno è che anche gli esemplari più grandi si adattano alla vita in casa senza troppi problemi. Naturalmente ognuno ha il proprio carattere e alcuni gatti sono decisamente più predisposti di altri a condividere gli spazi con il resto della famiglia, ma ci sono razze davvero straordinarie, che meritano di essere prese in considerazione. Se siete amanti di questi amici a 4 zampe e vi piacerebbe adottare un gatto dalla stazza importante, oggi vi presentiamo quelli più grandi al mondo. Dal Maine Coon al Ragdoll, gli esemplari che si adattano bene alla vita in appartamento sono bellissimi e ognuno ha le proprie particolarità che conviene conoscere prima.

#1 Maine Coon

Il Maine Coon è la razza di gatti più grande del mondo, se escludiamo il Savannah che però è selvatico e non è consigliabile adottarlo perché potrebbe non adattarsi bene alla vita in appartamento. I Maine Coon sono gatti davvero fantastici perché nonostante la stazza si dimostrano equilibrati ed affettuosi. Naturalmente hanno bisogno del giusto spazio perché sono ingombranti: i maschi raggiungono di norma i 10 Kg di peso ma il corpo in generale è ben proporzionato. Questa razza è caratterizzata da un pelo folto e lungo, leggermente più corto sulle spalle e di varie colorazioni. La testa del Maine Coon è piuttosto grossa e gli occhi belli grandi ed espressivi: sono esemplari davvero meravigliosi. Dal punto di vista del temperamento nulla da dire: questi gatti sono perfetti per la vita in appartamento e si dimostrano sempre molto affettuosi nei confronti del loro padrone, con cui instaurano uno splendido rapporto. Naturalmente è importante assicurare loro il giusto spazio in casa e l’ideale sarebbe un bel giardino recintato, in cui possano giocare liberamente senza correre rischi.

#2 Chausie

Il Chausie è una razza originaria degli Stati Uniti, piuttosto difficile da trovare in Italia: molti estimatori vanno apposta in Francia per riuscire ad adottare un cucciolo. Anche in questo caso le dimensioni non sono da poco: gli esemplari maschi raggiungono spesso i 9 Kg di peso ma il fisico seppur possente rimane sempre slanciato e proporzionato. Il Chausie è un gatto molto attivo, che ha bisogno di muoversi ma al tempo stesso soffre parecchio la solitudine quindi ama stare in casa a farsi coccolare dal proprio padrone. A differenza del Maine Coon, questo gatto ha un pelo corto e nello standard di razza sono ammesse solo alcune colorazioni: nero punto, tabby marrone moschettato e punte argento.

#3 Ragdoll

Un’altra razza di gatti dalle dimensioni importanti è il Ragdoll, che si fa notare per la sua bellezza e per gli occhi azzurri che rientrano nello standard ufficiale. I maschi possono misurare dai 6 ai 9 Kg di peso, mentre le femmine sono generalmente più piccole e non superano quasi mai i 6 Kg. Dal punto di vista caratteriale, il Ragdoll è un gatto davvero fantastico, specialmente per coloro che hanno il tempo da dedicargli. Parliamo infatti di un esemplare meno attivo e più sedentario, che ama farsi coccolare e trascorrere molto tempo tra le mura domestiche.

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium